watchOS 4.3.1, prove tecniche di quadranti da sviluppatori terzi

Apple Watch è uno degli orologi smart più completi in circolazione, testimoniato dal buon successo che continua a riscuotere. Anche watchOS come sistema operativo sta maturando piuttosto velocemente, aggiungendo sempre più funzionalità. Finora è mancata però una caratteristica presente in altre piattaforme smartwatch, ovvero l'assenza di quadranti di terze parti. Quelle disponibili sono attualmente fornite tutte da Apple, che ha sinora rimbalzato le richieste da parte degli sviluppatori di un'apertura in tal senso. Le cose potrebbero essere in procinto di cambiare, probabilmente in tempo per watchOS 5. Nella versione 4.3.1, la cui fase Beta è stata avviata ad inizio aprile, Guillherme Rambo di 9to5Mac ha rinvenuto stringhe di codice che suggeriscono lavori in corso sulle watchface di provenienza esterna. Buone nuove in arrivo alla WWDC 2018 di giugno? Può essere di sì, può essere di no. In altri casi è già capitato che anticipazioni suggerite dalle fondamenta dei sistemi Apple finissero in nulla di fatto oppure vedessero la luce pubblica molto più avanti del previsto. Considerata però la buona domanda per questa feature, le probabilità appaiono alte.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.