BUILD 2018: Presto aumenterà l'integrazione tra Windows 10 e gli smartphone iOS/Android

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Lorenzo Salomone, Andrea Magnoli.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Oggi è iniziata a Seattle la conferenza BUILD 2018 di Microsoft, con la sua consueta dose di novità, soprattutto per gli sviluppatori. Nelle scorse ore è stato però effettuato un annuncio importante anche per gli utenti comuni, che dimostra ancora una volta quanto la Microsoft di Satya Nadella sia profondamente diversa da quella delle ere Gates e Ballmer. L'avventura di Windows Phone/Mobile non è andata certamente come speravano in quel di Redmond, ma Windows resta il leader indiscusso dei sistemi operativi desktop e vi è tutto l'interesse da parte dell'azienda di far sentire quanto più possibile la sua presenza anche su iOS e Android. Una strategia che passa per app e servizi, ma pure per l'interoperabilità.

Gli sforzi su questo secondo ambito aumenteranno presto grazie alla nuova applicazione Your Phone, che si aggiunge alle funzionalità d'integrazione già presenti nell'attuale versione di Windows 10. Abbinando tra loro smartphone e computer, l'app sarà in grado di accedere a messaggi, notifiche e contenuti, permettendone la consultazione anche tenendo il dispositivo nella propria tasca. Si potrà effettuare lo scambio di elementi, fotografie in primis, tra telefono e PC attraverso il semplice drag and drop, tutto in modalità senza fili.

L'app Your Phone è già preinstallata, ma inattiva, nella più recente build resa disponibile ai partecipanti del programma di test Windows Insider e presto verrà abilitata. Il rilascio pubblico per gli oltre 700 milioni di utenti Windows 10 è invece previsto in autunno, in corrispondenza col prossimo aggiornamento major, nome in codice Redstone 5. Sempre nei prossimi mesi arriveranno ulteriori accorgimenti per integrare maggiormente con gli altri sistemi operativi mobili la modalità Timeline inclusa nella recente release di Windows 10. Nello specifico, la versione iOS di Edge sarà in grado di riprendere le sessioni di navigazione interrotte sul PC, mentre per Android lo scopo sarà più ampio in termini di app grazie all'inclusione diretta di Timeline nel Microsoft Launcher. Ulteriori dettagli sul futuro di Windows 10 verranno resi noti nel keynote di domani, in una giornata che si preannuncia molto calda: oltre al secondo giorno di BUILD 2018, inizierà la conferenza Google I/O, anch'essa pronta a portare in dote una ricca serie di annunci.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.