Now TV si rinnova: si riparte con una nuova infrastruttura, nuova app e la Smart Stick

Quando lo streaming TV di Sky ha mosso i suoi primi passi in Italia lo ha fatto rimanendo molto conservativo, posizionandosi non uno ma diversi gradini al di sotto rispetto al satellitare. Un primo passo verso la maturazione è avvenuto con il rebranding Now TV, a cui sono seguiti tanti miglioramenti importanti: canali in HD, visione contemporanea per due device, ecc... tutte cose che sono state offerte gratuitamente a coloro che hanno mantenuto sempre attivo il proprio abbonamento. Che poi anche il termine abbonamento è in parte sbagliato, dal momento che il servizio si è fin da subito proposto con una serie di pacchetti mensili prepagati che si può disdire liberamente (con l'esclusione di qualche offerta parzialmente vincolante).

Da utilizzatore della prima ora posso dire che il servizio si è piano piano trasformato da un esperimento ad una reale alternativa, ma con un grande difetto di base che non è mai stato risolto. L'interfaccia del servizio è molto scomoda, sia quella nativa presente nel Now TV Box (un Roku rimarchiato) che quella delle poche TV compatibili, come alcune recenti Samsung con Tizen. La navigazione è lenta, trovare i contenuti che si cercano è una lotteria e per passare da una puntata alla successiva bisogna andare avanti e indietro nei menu. Inoltre si può segnare un puntata come preferita ma non una serie o una stagione, rendendo la funzione del tutto inutile.

Tutto questo potrebbe rimanere solo un lontano ricordo da fine mese, poiché a partire da giugno Now TV cambierà radicalmente. Il sistema è stato infatti rinnovato dalle fondamenta, andando ad allinearsi con l'infrastruttura utilizzata a livello internazionale dalla piattaforma, da cui eredita anche i nuovi colori. L'app sarà molto più semplice e veloce, pensata per un utilizzo comodo, e verrà resa disponibile da subito sugli smart TV di LG e poi a seguire anche per quelli Samsung, le Android TV e la Apple TV (finalmente!). Tra le nuove funzioni ritagliate su misura per gli utenti c'è il Binge Watching, che consentirà di vedere una puntata dietro l'altra, così come Netflix ci ha insegnato. Alla base di tutto ci sarà anche un rinnovato player, il Now TV Smart Stick che ricorda molto la Fire TV Stick di Amazon e che include tutto il necessario in una dimensione tascabile. Lo stesso si può già richiedere da questa pagina e sarà disponibile per tutti dalla fine di questo mese.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram