SaggeScrivanie #25: La postazione casalinga di Marco Massimetti

Ancora un tassello nel nostro percorso lastricato di SaggeScrivanie, che questa volta interessa Marco Massimetti, uno dei SaggiUtenti donatori più attivi nel gruppo Slack di SaggiaMente (lo conoscerete come animaster84). Ci racconta brevemente come è arrivato a creare una postazione di lavoro/svago casalinga, anche se il cuore di tutto è un portatile, pronto ad essere messo in borsa per lavori all'esterno.

Finalmente, dopo anni, sono riuscito a creare la mia postazione casalinga. Utilizzavo la cameretta di casa come ufficio, poiché ho lavorato per alcuni anni come consulente informatico, girando per l’Italia senza una sede fissa, con il mio MacBook Pro. Con la nascita di mio figlio Mattia mi sono ritrovato a lavorare quasi sempre sul tavolo della cucina, non avendo a disposizione ulteriori ambienti.

Nel 2016 ho cambiato lavoro e non avevo più bisogno di una postazione casalinga. Tuttavia quando abbiamo acquistando l’appartamento di fianco ed ingrandito casa, ho avuto la possibilità di destinare una stanza a studio. Finalmente la mia idea di postazione poteva avverarsi!

Il cuore di tutto è sempre il mio MacBook Pro 15” (2015), inserito nella base HENGE-DOCK e collegato al monitor HP Pavilion 24xw 23.8" (preso usato dal Warehouse Deals durante il Black Friday per soli 69€), che ho apprezzato per il design raffinato, diverso dai classici monitor. Utilizzo poi una tastiera Apple Magic Keyboard con tastierino ed un Magic Mouse 2. Per uniformare design e colori ho scelto un tappetino mouse in alluminio, un HUB USB 3.0 Cateck e due piccole casse, le Satechi Dual Sonic 2.0. Sotto al monitor si intravede anche un Nintendo Classic Mini SNES, mentre la calcolatrice è una Olivetti Logos 682 di mia moglie. Ad illuminare il tutto una Xiaomi Mijia Smart LED Desk Lamp.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.