Apple riduce del 30% gli ordini dei chip per la gestione energetica

Dialog Semiconductor, storico partner di Apple per la fornitura dei chip che gestiscono il consumo e la ricarica di energia elettrica, ha annunciato ai propri investitori che la crescita dei ricavi sarà inferiore rispetto allo scorso anno.

Apple ha infatti tagliato gli ordini del 30%, visto che ha avviato un processo di ingegnerizzazione e produzione interna dei processori per il power management. Il CEO di Dialog, Jalal Bagherli, ha dichiarato di aspettarsi una riduzione simile per il prossimo anno. Proprio per questo, la società ha iniziato a cercare nuove partnership commerciali, proprio per evitare di fare la fine di Imagination Technology, quasi sull'orlo del fallimento da che Cupertino ha prodotto i primi chip grafici in casa.

Nonostante tutto, Dialog continuerà a produrre i processori per la gestione energetica per Apple, soddisfacendo gli standard della società californiana per tecnologia, prezzo e qualità.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.