Google WiFi arriva in Italia: il sistema mesh semplice si può acquistare sullo store

Di recente ho testato un sistema wireless mesh piuttosto efficiente, il Netgear Orbi, ma soluzioni del genere si stanno diffondendo sempre di più. Apple si è chiamata fuori dalla competizione ritirando le proprie basi AirPort mentre Google ci è entrata da qualche tempo con il suo ruoter WiFi, che non era tuttavia disponibile in Italia. Da questa mattina, invece, il prodotto è apparso sullo store dispositivi nostrano ed è regolarmente acquistabile nelle sue diverse configurazioni.

Non è un modem ma un access point che gestisce solo la rete wireless in sostituzione di quella molto più semplice realizzata dal modem/router. Si può acquistare per 139€ nella confezione con singola unità (data come sufficiente per case fino ad 85mq) oppure quella con tre unità per 359€, con copertura fino a 225mq. Non esiste il kit con due moduli perché non vi sono sconti, ma si può impostare la quantità a 2 in fase d'acquisto e spendere 278€ per coprire fino 170mq. I moduli sono dei piccoli cilindri schiacciati con quattro antenne Wi-Fi ac e doppia banda e il chip interno, con architettura ARM, è associato a 512MB di RAM e 4GB  di storage. I Google WiFi saranno disponibili anche nei negozi partner, ossia Amazon, Unieuro e da Mediaworld, ma anche nei negozio di TIM più avanti.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.