Le novità Apple a cavallo tra il 2018 e il 2019 secondo Ming-Chi Kuo

Non si è davvero ritirato dal mondo Apple, come sembrava a fine aprile scorso. L'analista Ming-Chi Kuo ha cambiato casacca, lasciando KGI per una nuova avventura a TF International Securities, ma prosegue nei suoi report dedicati all'azienda di Cupertino, che come abbiamo potuto vedere nel corso del tempo si sono dimostrati per affidabilità secondi solo alle soffiate di Mark Gurman. Nelle scorse ore Kuo è tornato alla carica con un fitto excursus su ciò che potrebbe arrivare da Apple tra questo e il prossimo anno, rafforzando anche in buona parte i leak già pubblicati da Gurman negli ultimi mesi.

La maggior parte delle analisi sono dedicate proprio alla prossima generazione di iPhone. Come il reporter di Bloomberg, anche Kuo s'attende l'arrivo di tre modelli nel periodo autunnale: uno che sarà l'effettivo successore di iPhone X, una sua variante Plus e un prodotto da 6,1" di fascia inferiore che manterrà comunque buona parte delle caratteristiche dei top di gamma. La convivenza ancora per un po' fra modelli con schermo LCD ed altri con OLED, nonché la produzione di questi ultimi pannelli che ancora sta entrando a regime, comporterà il mantenimento dei volumi maggiori ancora sui primi. Non aggiunge dettagli sulle caratteristiche di cui disporranno i nuovi iPhone, ritenendo più appetitosa in tal senso la generazione del 2019, che avrà "importanti innovazioni" e probabilmente la tripla fotocamera posteriore.

Il resto delle previsioni viene snocciolato relativamente in fretta da Kuo, attendendosi nuovi iPad Pro dotati di Face ID, Apple Watch con schermi leggermente più grandi grazie alla riduzione delle cornici e soprattutto il chiacchierato ritorno del MacBook Air, anche se dai report di Gurman traspariva perplessità riguardo all'uso di tale nome. Vedremo se il keynote di settembre porterà davvero in dote una consistente serie di novità hardware, su cui sinora l'anno di Apple è stato relativamente sotto tono se si eccettua la revisione per l'iPad da 9,7".

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.