Apple aggiorna i MacBook Pro: processori a 6-core, schermo True Tone e tastiera rivista

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Claudio Bartoli, Alessio Furlan, Alessandro Fichera, Alessandro Nichelini, Vito Astone, Roberto Ferrero, Alberto Fabio Callea.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Sorpresa, sorpresa: sono arrivati i nuovi MacBook Pro. Ce li aspettavamo fra qualche mese, ma forse complici le vicissitudini relative alle vecchie tastiere e magari anche la volontà di non sovrapporre troppi update nello stesso periodo, Apple ha deciso di giocare d'anticipo e di rendere disponibili oggi i nuovi portatili, con soddisfazione di chi stava aspettando la loro revisione per procedere all'acquisto. L'aspetto non è cambiato, tutte le migliorie sono concentrate all'interno.

La prima novità di rilievo concerne i processori: con la serie Coffee Lake, anche i MacBook Pro beneficiano di un aumento dei core su tutta la gamma, perlomeno quella dotata di Touch Bar. I modelli da 13" ottengono un i5 quad-core da 2,3 GHz (turbo 3,8), con grafica integrata Iris Plus 655. La RAM LPDDR3 base è per entrambi 8 GB, mentre gli SSD sono da 256 o 512 GB a seconda della configurazione. Sui 15" troviamo invece rispettivamente i7 a 6-core da 2,2 (turbo 4,1) o 2,6 GHz (turbo 4,3), sempre attenendosi alle configurazioni stock (due per ogni dimensione di schermo). La grafica prevede sia l'integrata Intel che le più recenti AMD Radeon Pro, 555X nel modello base e 560X in quello top. Per entrambi la VRAM ammonta a 4 GB, mentre quella di sistema DDR4 è di 16 GB (con opzione 32GB). Anche in questo caso ritroviamo 256 o 512 GB di SSD in base alla variante scelta. Tra le opzioni disponibili sui 13" ci sono Core i7 da 2,5 (turbo 4) o 2,7 GHz (turbo 4,2), 16 GB di RAM e fino a 2 TB di SSD. I 15" possono invece godere di un poderoso Core i9 opzionale da 2,9 GHz (turbo 4,8), 32 GB di RAM e 4 TB massimi di SSD.

Tastiera di terza generazione: Apple dice più silenziosa e affidabile

La seconda miglioria più importante è relativa agli schermi, che ora supportano la tecnologia True Tone come gli iPad. Dagli iMac Pro (recensione) invece arriva il terzo intervento, ossia il chip T2 che porta maggiori caratteristiche di sicurezza nonché l'attivazione di Siri dal comando vocale "Ehi Siri". Infine, Apple ha implementato nei MacBook Pro 2018 un tastiera con meccanismo di terza generazione, più silenzioso e (a loro detta) affidabile. Altri piccoli, ma non per questo meno graditi, aggiornamenti sono relativi al Bluetooth 5.0 e alle batterie, 58 w/h sui 13" e 83,6 w/h sui 15".

Grazie a Coffee Lake, finalmente un quad-core sul 13"

MacBook Pro 13" 2018 Touch Bar

  • 13" Core i5/256 GB SSD: 2.099 €
  • 13" Core i5/512 GB SSD: 2.349 €

Opzioni sui 13"

  • Intel Core i7 per 13": +360 €
  • 16 GB di RAM per 13": +240 €
  • 512 GB SSD: +250 €
  • 1 TB SSD: +750 €
  • 2 TB SSD: +1.750 €

Sui nuovi 15" ci sono 6-core e c'è anche un i9 in opzione

MacBook Pro 15" 2018 Touch Bar

  • 15" Core i7 2,2 GHz/256 GB SSD/Radeon Pro 555X: 2.899 €
  • 15" Core i7 2,6 GHz/512 GB SSD/Radeon Pro 560X: 3.399 €

Opzioni sui 15"

  • Intel Core i9 per 15": +480 €
  • 32 GB di RAM per 15": +480 €
  • 512 GB SSD: +240 €
  • 1 TB SSD: +720 €
  • 2 TB SSD: +1.680 €
  • 4 TB SSD per 15": +4.080 €
  • Radeon Pro 560X per 15" base: +120 €

Permangono nella gamma anche i due modelli 13" privi di Touch Bar, ma privi di aggiornamento, a chiara indicazione che non resteranno ancora a lungo. Sparisce invece definitivamente il 15" Retina 2015, rimasto per qualche anno come baluardo di una generazione ormai andata. Per il resto, tanti tocchi rivolti soprattutto alla sostanza in questi MacBook Pro 2018, con la speranza che stavolta le tastiere siano davvero migliorate.

Tra le novità di oggi anche la nuova sleeve in pelle per i MacBook 13" a 199€ e quella per il 15" alla modica cifra di 229€. Infine, come a sottolineare ulteriormente la rinnovata potenza dovuta ai processori 6-core e all'i9 nel top di gamma, Apple inizia a vendere la nuova eGPU di BlackMagic in esclusiva, un originale case Thunderbolt 3 da 695€ che include (purtroppo) la solita AMD Radeon Pro 580 con 8GB di RAM, uscita HDMI, 4 porte USB-A ed una porta USB-C passante.

La nuova eGPU BlackMagic venduta in esclusiva da Apple
Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram