Fujifilm presenta la fotocamera compatta XF10 con 28mm f/2,8

Inarrestabile Fujifilm che, per un motivo o per un altro, ritorna spesso sulle nostre pagine. Oggi la casa giapponese presenta una fotocamera compatta con sensore APS-C da 24MP, la Fujifilm XF10. Questo nuovo modello è piccolo, leggero e dotato di un obiettivo fisso che ha una focale equivalente ad un 28mm f/2.8 su full frame. Come già detto, il sensore è un CMOS in formato da 24,3MP, che a quanto pare dovrebbe stesso della sorella maggiore Fujifilm X-T100.

Le restanti caratteristiche sono un controllo a doppia ghiera, il display posteriore touchscreen fisso, un joystick posteriore per la selezione del punto AF e i menu, il già citato obiettivo 18mm F2,8 (28mm eq.), capacità video fino a 4K@15fps o FullHD@60fps, Wi-Fi, Bluetooth e tutte le ultime funzionalità introdotte da Fujifilm già nella X-T100. Inevitabile tracciare un parallelismo con la X70 (recensione) con obiettivo praticamente identico ma con display orientabile e un sensore X-Trans. Quest'ultima è attualmente fuori produzione e costava leggermente di più, quindi forse Fujifilm ha pensato che per il genere di prodotto in questione fosse più adatta una soluzione che punta al risparmio, ma onestamente sembrava più logica una X70S che non questa XF10, la cui sigla appare anche fuori standard per la casa nipponica.

Due le novità degne di nota che sicuramente troveremo anche nei prossimi corpi della casa nipponica, così come anche su quelli precedenti, grazie al programma di aggiornamento costante del firmware: la prima è la modalità di trasferimento automatico delle foto allo smartphone e la seconda è la scatto 1:1, per creare immagini quadrate semplicemente toccando il display. La Fujifilm XF10 sarà in vendita da Ottobre a 519€.

Parlando di Fujifilm le novità non sono ovviamente finite qui. Sono disponibili, infatti, i nuovi firmware per X-Pro2, X-T2, X-H1, GFX-50S, X-A5, X-T100. Per lo più si tratta di bug fix e piccole migliorie ma il firmware della X-Pro2 (versione 5.00) è quello più corposo e porta sulla fotocamera la possibilità di ingrandire le informazioni e gli indicatori sullo schermo e nel mirino, miglioramenti all'AF per rilevamento di fase (con ampliamento della gamma dell'apertura minima da F/8 a F/11), riduzione dello sfarfallio, oltre ai correttivi e piccoli miglioramenti disponibili anche per le altre macchine.

Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.