I MacBook Pro 2018 viaggiano alla grande, parola di Geekbench

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Tommaso D'Antuono, Loris Coiutti.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

La nuova generazione di MacBook Pro promette faville in termini di prestazioni, grazie all'aumento dei core e del passaggio alla DDR4 almeno sui modelli da 15". In attesa di poterci mettere a breve le mani, i primi risultati ufficiali su Geekbench sembrano confermare le sensazioni positive.

Sebbene i benchmark siano ancora definiti preliminari, in quanto effettuati su unità appena uscite dalla scatola e con macOS che deve ancora completare in background tutte le sincronizzazioni, quanto emerso è già parecchio interessante. Sui punteggi in single-core non v'erano molte sorprese: Coffee Lake non rappresenta una rivoluzione in tal senso, seppure un incremento tra il 12 e il 15% non sia affatto da disprezzare. È il multi-core a mostrare quanto abbia fatto bene l'aumento dei nuclei. Il MacBook Pro 2018 top di gamma raggiunge quota 22.439 punti, contro i 15.548 del modello precedente. Parliamo nel complesso di migliorie tra il 39 e il 46%. Anche le nuove Radeon Pro X hanno dato contributi apprezzabili.

Il vero spettacolo dei numeri si vede però nei 13". Se il bottino single-core è magro, tra il 3 e l'11%, quello multi-core è stupefacente. Se i punteggi non sono raddoppiati poco c'è mancato. Il modello 2018 di punta raccoglie 17.557 punti, mentre il predecessore si ferma a 9.550. Tradotto in percentuali, parliamo di un aumento tra l'81 e l'86%. Se guardiamo inoltre il solo aspetto CPU, i nuovi MacBook Pro 13" superano agevolmente pure i 15" del 2017, anch'essi quad-core.

John Poole di Geekbench definisce tutto il miglior upgrade in prestazioni occorso ai MacBook Pro dal lontano 2011. Non a torto: proprio a quell'anno risale l'ultimo aumento dei core, che divennero 4 sui 15". Non resta che aspettare di metterli seriamente alla prova.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.