I migliori obiettivi fissi per Micro Quattro Terzi Panasonic e Olympus 2018

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Luciano Meringolo, Luigi Carlo Vasi, Davide Monti, Salvatore Coppola, Andrea Castiglione, Enrico Valzano, Marcello Manzini.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Dopo aver elencato i migliori obiettivi zoom per Micro Quattro Terzi passiamo ad analizzare quelli a lunghezza focale costante, più comunemente definiti obiettivi fissi. Se già con gli zoom ho avuto difficoltà a selezionarne tre per tipo (ed ho volutamente escluso i tuttofare con escursioni molto estese), parlando di fissi la situazione è ancora più complicata. Per sfoltire un po' ho deciso di eliminare dalla lista quasi tutti quelli con messa a fuoco solo manuale, con un paio di eccezioni "giustificate". Spero non me ne vogliate ma ho pensato che comunque si tratta di obiettivi abbastanza specialistici – magari adoperati per video – che chi è del mestiere già conosce abbondantemente (senza aspettare i nostri consigli).

Il prezzo dei singoli prodotti può variare molto, anche in relazione alle offerte del momento. Gli obiettivi si possono comprare da moltissimi siti o dal negoziante di fiducia, io vi inserirò i link ad Amazon ed Ebay, e vi spiego perché: Amazon è quello che ad oggi offre maggiori garanzie all'acquirente (con spedizione Prime) e su Ebay si possono trovare offerte migliori di importazione (prefendo fonti europee) e con discreta tranquillità grazie al pagamento con PayPal.

Su ogni obiettivo vedrete alcune icone, che hanno lo scopo di rendere più semplice la valutazione sintetica. Eviterò di mettere voti numerici o con le classiche stelline, quindi date un'occhiata ai pro/contro, che cercherò di mantenere il più possibile oggettivi, mentre la mia personale opinione sarà descritta nel testo e sintetizzata dalle seguenti icone:

  • ❤️ Consigliato
  • 🔝 Elevata Qualità
  • ⚡ Ottimo rapporto qualità/prezzo

Fisheye


🔝Olympus 8mm F1.8 Fisheye Pro

Iniziamo dalle lunghezze focali tipicamente più corte con i fisheye, obiettivi che hanno un angolo di campo molto ampio e quella caratteristica distorsione ad occhio di pesce. Nel mondo Micro Quattro Terzi (MFT da ora in poi) non sono però così spinti, visto che rientrano tutti entro i 16mm equivalenti. La lista non è molto lunga dato che si tratta di lenti dal look&feel particolare che si usano abbastanza poco, ma non si può non consegnare lo scettro all'Olympus 8mm F1.8 Fisheye Pro. Si tratta di un grandangolo rettilineo costruito con la rinomata qualità delle lenti Zuiko Pro, robusto e tropicalizzato, con una luminosità ottima di f/1,8 e aberrazioni ottiche abbastanza contenute. Costa circa 800€, che non sono neanche tanti considerando le specifiche, il punto è capire se l'utilizzo che se ne può fare è così esteso da giustificare la spesa. Nel mio caso la risposta è negativa.

Olympus 8mm F1.8 Fisheye Pro
PRO CONTRO
+ Ottima costruzione
+ Tropicalizzato
+ AF rapido e silenzioso
+ Qualità ottica
+ Luminoso
- Un po' di aberrazioni cromatiche a f/1,8
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

⚡❤️ Samyang 7,5mm fisheye f/3,5 UMC

Ecco, questo è uno dei due obiettivi manual focus che ho deciso di inserire in questa selezione e l'ho fatto perché è quello che personalmente preferisco come fisheye su MFT. Il motivo principale è chiaramente il costo molto ridotto, che lo rende più indicato a chi pensa di usarlo con bassa frequenza, giusto per qualche "scatto diverso" una volta ogni tanto. Se rientrate in questa casistica e vi volete più che altro togliere lo sfizio di un fisheye, la proposta di Samyang è la migliore. La qualità ottica è abbastanza buona e con un 7,5mm la messa a fuoco manuale non è per nulla complicata. Certamente la qualità costruttiva non è confrontabile con quelle di lenti che costano il triplo, per cui se mirate alla massima qualità e lo userete con una certa costanza, meglio rivolgersi altrove. Controllate le offerte su Ebay perché spesso costa meno di 200€

Samyang 7,5mm fisheye f/3,5 UMC
PRO CONTRO
+ Economico
+ Molto compatto
+ Buona nitidezza
- Messa a fuoco manuale
- Costruzione leggera (ma è solido)
- Non salva i dati EXIF
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

Panasonic G Vario 8mm F3,5 fisheye

Panasonic è stata la prima a portare una lente fisheye nel mondo MFT, con un obiettivo che offre una qualità piuttosto elevata. Allo stato attuale, però, mi sembra il meno interessante della triade perché il prezzo è fin troppo vicino alla proposta di Olympus che però ha una luminosità nettamente superiore oltre che una costruzione più professionale. È piccolo, plasticoso e non tropicalizzato, l'unico vantaggio rilevante rispetto al Samyang è la disponibilità dell'auto-focus, ma il suo prezzo è superiore al doppio rispetto al rivale. Può aver senso se si vuole contenere un po' la spesa, ma a quel punto meglio cercare un usato. Lo inserisco nella lista per informazione e per completare la selezione di tre lenti per tipologia.

Panasonic G Vario 8mm F3,5 fisheye
PRO CONTRO
+ Molto compatto
+ Buona nitidezza
- Prezzo un po' alto per le specifiche
- Costruzione leggera (ma è solido)
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

Grandangolo sotto i 30mm


🔝❤️ Olympus ED 12mm f/2

Moltissimi obiettivi fissi per MFT hanno lunghezze focali che rientrano nella famiglia dei grandangoli, con un grande affollamento tra 12 e 20mm (24-40mm equivalenti). La prima scelta per quanto mi riguarda è in casa Olympus, con l'ottimo 12mm f/2. Questo obiettivo è molto piccolo ma ha una costruzione eccellente, seppure manchi di tropicalizzazione. Le distorsioni sono contenute e la qualità ottica elevatissima anche a TA. Praticissima la ghiera per la MAF con indicazione dell'iperfocale e meccanismo per passare in manuale, mentre in automatico è velocissimo e preciso. Il paraluce può sembrare scomodo visto il fissaggio in vite laterale ma personalmente l'ho trovato molto efficace. È caro ma non troppo e vale tutti i soldi che costa, per questo lo preferisco al Panasonic Leica 12mm, che è certamente ottimo e forte di una luminosità f/1,4 ma arriva a costare anche più del doppio.

Olympus ED 12mm f/2
PRO CONTRO
+ Molto compatto
+ Ottima costruzione
+ Nitidezza anche a TA
+ Buona luminosità
+ AF veloce e silenzioso
+ Ghiera MAF precisa
+ Prezzo/qualità
- Non è tropicalizzato
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

Laowa 7.5mm f/2

Un obiettivo che si deve necessariamente menzionare è il Laowa 7.5mm f/2, che è il secondo ed ultimo manual focus in questa selezione. È impossibile ignorarlo perché è il grandangolo lineare per MFT più estremo che c'è con i suoi 15mm equivalenti. Pesa poco ed è davvero piccolo (occhio a non mettere le dita sul bordo dell'inquadratura) e la costruzione in metallo è buona anche se l'obiettivo non è tropicalizzato. Con la ghiera di fuoco fluida la MAF è piacevole e non è troppo complicata vista l'ampia PdC che si ottiene a queste focali. È un fisso che non delude per quanto riguarda la nitidezza: eccellente sia al centro che ai bordi, perde un po' a tutta apertura ma rimane nella norma. La distorsione a barilotto è contenuta, soffre un pochino di vignettatura, aberrazioni cromatiche e astigmatismo a TA ma già da f2.8 scompare quasi tutto. L'unica nota negativa persistente riguarda il flare, che può essere invadente in controluce, ma dopotutto è un obiettivo piuttosto estremo. Non ci sono contatti elettronici sulla baionetta, per cui la vostra fotocamera non registrerà il diaframma nei dati exif e dovrete ricordarvi di inserire la focale corretta per lo stabilizzatore interno (laddove necessario). Il prezzo è un po' elevato rispetto ad altri prodotti manual focus di questo genere, ma se è esattamente quello che state cercando, sono soldi ben spesi. Controllate però la resa agli angoli, può capitare qualche esemplare non perfettamente allineato e ve ne accorgete se uno è molto più soft degli altri.

Laowa 7.5mm f/2
PRO CONTRO
+ Molto piccolo e leggero
+ Ottima nitidezza
+ Aberrazioni ben contenute
+ Buona luminosità
+ Ghiera MAF precisa
+ Il grandangolo più estremo per MFT
- Non è tropicalizzato
- Messa a fuoco solo manuale
- Un po' caro
- Flare invadente in controluce
- Non salva i dati EXIF
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

⚡Panasonic G 14mm f/2,5 II

Bisogna ammettere che per quanto vi siano molti grandangoli per MFT, si sente un po' la fame di un buon 28mm (equivalente sul formato pieno). C'è il Panasonic Leica 15mm f/1,7 che è prossimo come focale, ma vedremo più avanti perché ho deciso di escluderlo dalla lista in favore di un altro. Mi vedo "costretto" a segnalare una lente che non amo particolarmente ma che ha una serie di lati positivi tali da renderla rilevante. La prima cosa è proprio la focale, esattamente di 28mm su MFT, poi l'estrema compattezza essendo un pancake e, infine, il fatto che sia quello con il prezzo più abbordabile in questo range. Non ne conservo una grande opinione, l'AF non è il massimo e presenta sia vignettatura che una certa distorsione e caduta di nitidezza ai bordi, però è oggettivamente piccolo e nell'usato si può prendere anche a meno di 150€ (specie la prima generazione): è solo per questo che ritengo imprescindibile la sua menzione. Se lo si prende pagandolo così poco e si accetta che la qualità ottica non sia da primato, le sue foto ce le fa portare a casa, il tutto con un ingombro davvero minimo.

Panasonic G 14mm f/2,5 II
PRO CONTRO
+ Piccolissimo
+ Un 28mm "puro"
+ Prezzo contenuto, specie usato
- Costruzione un po' cheap
- Otticamente così così
- AF vecchia scuola
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

Grandangolo sopra i 30mm


🔝Sigma 16mm f/1,4 DC DN Contemporary

Sono stato piuttosto indeciso tra questo e il Panasonic Leica 15mm f/1.7 ma alla fino ho deciso di privilegiare il Sigma, seppure abbia alcuni aspetti negativi. Il primo è più importante è la dimensione: questo obiettivo è disponibile anche con innesto per corpi APS-C, quindi le sue dimensioni sono decisamente più grandi rispetto quelle tipiche da MFT e la copertura in più offerta dalle lenti "più grandi" va praticamente sprecata. In realtà un piccolo vantaggio lo si ottiene, perché non si usa la parte più estrema e quindi si riduce molto la vignettatura e parte delle distorsioni, ma rimane un obiettivo grande e pesante. La qualità ottica è molto buona pur non essendo della serie Art ed è tropicalizzato, inoltre dispone di un AF rapido e una ghiera di fuoco precisa e fluida. È più luminoso del rivale realizzato dall'accoppiata Pana/Leica, che non è neanche tropicalizzato, e costa anche un centinaio di euro in meno. Insomma, davvero un bel pezzo d'artiglieria che non mancherà di regalarvi ottimi scatti. Aggiungo una

Sigma 16mm f/1,4 DC DN Contemporary
PRO CONTRO
+ Buona costruzione
+ Tropicalizzato
+ Nitidezza anche a TA
+ Buona luminosità
+ AF veloce e silenzioso
+ Ghiera MAF precisa
+ Prezzo/qualità
- È un po' grande
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay | eGlobal

❤️ Olympus 17mm f/1,8

Posso darvi più di una ragione per cui non comprare il 17mm f/1,8 di Olympus, ma ne ho molte di più per sostenere il contrario. È realizzato bene, anche se non robusto come il 12mm Olympus a cui assomiglia, e non è neanche perfetto otticamente, perché il flare in controluce può essere un problema, tuttavia è un compagno affidabile per chi ama il 35mm. La focale equivalente su MFT è leggermente più corta, perché si tratta di un 34mm, ma la resa è quella ed ha un'ottima nitidezza, bei colori e contrasti. A f/1,8 si ha una buona quantità di luce e la PdC può dare soddisfazioni con soggetti vicini in primo piano, ma è l'insieme che ho trovato vincente. È piccolo, come un obiettivo MFT dovrebbe essere, veloce nell'AF e incisivo, dispiace un po' l'assenza del paraluce in dotazione ma se ne trovano anche di compatibili a prezzo contenuto (l'originale è caro). A mio avviso rappresenta un best-buy e pur on essendo perfetto ha un suo carattere che a me piace.

Olympus 17mm f/1,8
PRO CONTRO
+ Buona costruzione
+ Compatto e leggero
+ Nitidezza
+ Buona luminosità
+ AF veloce e silenzioso
- Un po' di flare
- Non c'è il paraluce integrato
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

⚡❤️ Panasonic 20mm 1.7 II

La ridotta distanza tra le focali dei tre obiettivi citati in questa sezione può farli sembrare fin troppo simili, ma ricordate che su MFT si moltiplica per due e che nel grandangolo anche pochi mm possono fare la differenza. Certo non dico che abbia senso averli tutti e tre, ma se il 17mm si trova giustamente a metà strada, tra 16mm e 20mm c'è una discreta differenza. Accentuata ancor di più dal fatto che il Sigma è un obiettivo voluminoso mentre il 20mm Pancake è davvero minuscolo. Questo obiettivo, aggiornato lo scorso anno alla versione II, incarna l'ideale di compattezza del MFT e si abbina ottimamente alle fotocamere "strette" come la Olympus E-M10/M5 o la Panasonic GX80, tanto per citarne alcune. L'AF è un po' lento e rumoroso e si sentono le lamelle chiudersi, ma è luminoso, piccolissimo, nitifido e ben costruito, con un prezzo relativamente contenuto ed un bello sfocato. Secondo me è un'obiettivo da avere e per quanto la focale di 40mm equiv. possa sembrare né carne né pesce, riesce spesso a soddisfare sia le situazioni da 35mm che da 50mm. Può davvero dare dipendenza una volta montato su un corpo MFT.

Panasonic 20mm 1.7 II
PRO CONTRO
+ Buona costruzione
+ Minuscolo e leggero
+ Nitidezza
+ Buona luminosità
+ Focale multiuso
+ Prezzo contenuto
- AF lento e rumoroso
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

Normale


🔝❤️ Olympus 25mm f/1.2 Pro

Nella focale equivalente al 50mm ci sono ben quattro obiettivi solo considerando le opzioni "native" di Panasonic ed Olympus, a cui si aggiungono quelle di terze parti se si considera anche una piccola "variazione" fino a 60mm. Il prodotto qualitativamente al top è certamente il Pro f/1,2 di Olympus, una lente che si può definire solamente in un modo: strepitosa. Costruzione al top, tropicalizzazione, nitidezza incredibile con pochissima perdita anche a TA, sfocato morbido con PdC molto godibile per il MFT. luminosità eccezionale ed un AF performante. Con tutti questi aspetti positivi il prezzo non poteva che essere importante me è comunque più che giustificato. È la soluzione perfetta per chi cerca il miglior obiettivo con questa focale per i corpi Olympus ma anche Panasonic (meglio ancora se con stabilizzazione sul sensore).

Olympus 25mm f/1.2 Pro
PRO CONTRO
+ Costruzione eccezionale
+ Qualità ottica al top
+ Ottima luminosità
+ Tropicalizzato
+ AF veloce e silenzioso
- Prezzo importante (ma giusto)
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

🔝Panasonic Leica 25mm f/1.4

Non più fresco e giovane come appena uscito, il 25mm f/1.4 realizzato dall'accoppiata Panasonic/Leica è ancora un prodotto molto valido. Purtroppo non sfoggia la qualità costruttiva degli ultimi obiettivi riportanti la prestigiosa firma tedesca, tuttavia la qualità ottica è quella che ci può aspettare da un Summilux. È abbastanza leggero e compatto, non tropicalizzato e con una ghiera MAF non proprio comoda in manual focus, però ha una resa complessivamente molto buona, con tanta luminosità, bei colori, una spiccata tridimensionalità ed una nitidezza ottima da f/1,8 in su. A TA è un po' morbido e si nota la vignettatura, ma si fa usare ugualmente senza troppi rimpianti. Credo che meriterebbe una riedizione con una struttura di maggior pregio, ma considerando che si porta a casa con una spesa inferiore alla metà dell'Olympus Pro rimane una delle scelte più interessanti da valutare.

Panasonic Leica 25mm f/1.4
PRO CONTRO
+ Piccolo e leggero
+ Buona qualità ottica
+ Buona luminosità
+ Ottima nitidezza da f/1,8
+ Buon rapporto prezzo/prestazioni
- Struttura non al pari dei più recenti Pana/Leica
- Riduzione nitidezza a TA
- Ghiera MAF troppo digitale
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

⚡Panasonic G 25mm f/1.7

Poco più sotto in ordine di prezzo si trova l'Olympus 25mm f/1,8 che però non è neanche propriamente economico. Fa risparmiare circa 100€ rispetto all'1.4 Panaleica ma ha una qualità ottica e costruttiva inferiore oltre che meno luminosità. Risparmio per risparmio mi sento di citare più volentieri il Panasonic 25mm f/1.7, obiettivo a cui non si possono chiedere miracoli ma che costa davvero poco (circa la metà dell'1,8 Olympus). Ovviamente è tutta plastica (tranne la baionetta) ma è abbastanza solido in mano, ha una buona nitidezza da f/2 e si difende anche a TA, è leggero, compatto ed ha tanta luce. Onestamente fa il suo lavoro e se non si punta proprio al top assoluto in ogni ambito può dare buone soddisfazioni a fronte di una spesa davvero minima.

Panasonic G 25mm f/1.7
PRO CONTRO
+ Piccolo e leggero
+ Buona luminosità
+ Buona nitidezza da f/2
+ Ottimo prezzo
- Struttura leggerina
- Riduzione nitidezza a TA
- Un po' di flare (senza paraluce)
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

Teleobiettivo


🔝❤️ Olympus 45mm f/1.2 Pro vs Panasonic Leica 42.5mm f/1.2 OIS

Fino a questo punto non ho avuto molti dubbi nel segnalare l'obiettivo da scegliere per la massima qualità, mentre per i teleobiettivi getto la spugna. Personalmente ho scelto il 42.5mm f/1.2 "Nocticron", principalmente perché quando l'ho acquistato non c'era ancora l'alternativa di Olympus e la mia GH4 non aveva il sensore stabilizzato, per cui la presenza del Power O.I.S. è stata molto gradita sulla focale equivalente ad 85mm. Ho però avuto modo di maneggiare anche la proposta di Olympus e onestamente li metto parimerito con qualche piccola differenza. La qualità costruttivà è impressionante per entrambi, non c'è nulla da dire, l'apertura è alla pari (anche se all'atto pratico l'f/1.2 nominale del PanaLeica mi sembra leggermente più luminoso) e per la nitidezza si rimane a bocca aperta già a TA. I 2.5mm in più dell'obiettivo Olympus si traducono in 5mm su MFT, per cui abbiamo un 85mm contro un 90mm: a parità di inquadratura si nota poco sull'angolo di campo ma si nota un maggior senso di tridimensionalità e stacco dei piani nella lente Olympus, la quale ha anche una pasta più morbida nei passaggi luci/ombre, mentre il PanaLeica è ben più contrastato. L'altra differenza di cui tener conto è la stabilizzazione ottica, che non è presente nl 45mm di Olympus: con i vecchi corpi Panasonic senza IBIS diventa un problema, mentre coi più recenti si compensa piuttosto bene, anche se la stabiilzzazione ottica ha una marcia in più sulle lunghe focali, soprattutto se ci girate pure dei video. Di contro, però, questa assenza garantisce all'obiettivo di Olympus un prezzo leggermente più contenuto. Comunque sia non posso che proporli come alternative di pari valore e qualità.

Olympus 45mm f/1.2 Pro Panasonic Leica 42.5mm f/1.2 OIS
DIFFERENZE
+ Maggiore stacco dei piani
+ Resa più "analogica"
+ Prezzo leggermente inferiore
- Non è stabilizzato
+ Stabilizzazione ottica O.I.S.
+ Maggior micro contrasto
+ Luminosità effettiva poco superiore
- Costa un po' di più
Prezzo migliore su: AmazonEbay Prezzo migliore su: AmazonEbay

⚡❤️ Olympus 45mm f/1.8 vs Panasonic 42.5mm f/1.7 OIS

Non me ne vogliate ma devo fare la stessa cosa anche per l'alternativa più economica in ambito teleobiettivi. Olympus è arrivata ben prima con il suo 45mm f/1,8 ed ha meritatamente conquistato il mercato dei teleobiettivi di qualità a basso costo, essendo spesso montato anche su corpi Panasonic. Quest'ultima è arrivata più tardi ma ha presentato un 45mm f/1,7 OIS che regge bene il confronto in termini di resa ma aggiunge anche la stabilizzazione e costa poco di più. Quale scegliere? Secondo me non si sbaglia con nessuno dei due e se per la resa potrei preferire leggermente la proposta di Olympus, reputo la stabilizzazione ottica presente sul Panasonic molto interessante, anche se si stanno adoperando corpi con IBIS. Tutti e due sono piccoli e costruiti di plastica abbastanza leggera, ma entrambi regalano ottimi scatti al giusto prezzo. Anzi, considerando l'anzianità della soluzione Olympus è davvero facile trovare un 45mm f/1.8 usato a circa 150€.

Olympus 45mm f/1.8 Panasonic 42.5mm f/1.7 OIS
DIFFERENZE
+ Maggiore stacco dei piani
+ Meno aberrazioni
+ Prezzo leggermente inferiore
- Non è stabilizzato
+ Stabilizzazione ottica O.I.S.
+ Maggiore nitidezza
+ Luminosità di poco superiore
- Costa un po' di più
Prezzo migliore su: AmazonEbay Prezzo migliore su: AmazonEbay

🔝❤️ Olympus 75mm f/1.8

Il re dei teleobiettivi per MFT è lui: un 150mm equivalente con apertura f/1,8 e tanta, tanta qualità. Non è tropicalizzato ma ha una costruzione ottima con tanto metallo, un AF rapido, silenzioso e preciso, buona luminosità e soprattutto una resa ottica eccellente. La nitidezza è incredibile così come il senso tridimensionale e la pasta dello sfocato: già a TA si può usare con la certezza di risultati impeccabili. Il progetto ha già 5 anni alle spalle ma è ancora il punto di riferimento, anche perché Panasonic non ha presentato nulla di simile e la focale più vicina è quella del [60mm f/2,8 di Sigma](https://saggio.me/2Lg3V8t), che non delude come entry-level ma è tutta un'altra storia. Non c'è molto altro da dire su questa lente se non ribadire il suo unico punto di debolezza, ovvero l'assenza di stabilizzazione. Con un corpo dotato di IBIS non sarà quasi mai un problema finché si rimane in campo fotografico, mentre per i video è oggettivamente più complicato.

Olympus 75mm f/1.8
PRO CONTRO
+ Ottima costruzione
+ Ottima qualità ottica
+ Buona nitidezza anche a TA
+ Bokeh
+ Resa cromatica naturale
- Non stabilizzato
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

Macro


🔝Panasonic Leica 45mm f/2,8 OIS

La fotografia macro è molto affascinante. Quando si è alle prime armi, stupisce che si possano creare immagini così incredibili anche da soggetti banali che vediamo tutti i giorni. Il mio obiettivo macro preferito su MFT è il Panasonic Leica 45mm f/2,8 OIS. Devo ammettere di averlo venduto un annetto fa, perché per il mio uso tipico già le doti di ingrandimento dell'Olympus 12-40mm f/2,8 Pro sono discretamente sufficienti, ma ne conservo un ottimo ricordo. Certo la qualità costruttiva non è quella dell'ultimo corso PanaLeica, ma è molto compatto, abbastanza robusto e incredibilmente nitido. Sul serio, questo obiettivo è un rasoio, al punto che la focale da 90mm sarebbe ottima per i ritratti ma è impietoso sulle imperfezioni dei volti. Da sottolineare la stabilizzazione ottica integrata, che su un obiettivo del genere si comporta a mio avviso meglio di quella sul sensore, poi se si possono usare entrambe tanto di guadagnato. Buono anche l'AF, che non sfigura neanche su corpi Olympus, e lo sfocato è bello anche se il bokeh può risultare un po' "nervoso". Il prezzo di listino non è economico, ma si trovano discreti affari sui mercatini anche per l'obiettivo nuovo.

Panasonic Leica 45mm f/2,8 OIS
PRO CONTRO
+ Ottima qualità ottica
+ Buona nitidezza anche a TA
+ Stabilizzazione ottica
+ Compatto
- Prezzo di listino elevato
- Non tropicalizzato
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

🔝❤️ Olympus 60mm f/2,8 Macro

È secondo nella mia lista di obiettivi Macro su MFT, ma non per demeriti. La sua nitidezza è eccellente, come ci si aspetta da una lente del genere, ed ha una costruzione molto valida ad un prezzo di mercato spesso molto contenuto (specie se vi accontentate di un buon usato). Non è fulmineo nell'agganciare l'AF come il PanaLeica, però è un 120mm equivalente con un rapporto di ingrandimento 1:1, quindi non ci si stupisce più di tanto. Inoltre si può migliorare andando a limitare il range di messa a fuoco su diversi livelli grazie allo switch fisico (non solo macro e full). I colori sono quelli naturali (e belli) di Olympus e sembrerebbe quasi tropicalizzato vista l'ottima robustezza... ma in realtà non lo è. Su corpi Panasonic senza stabilizzazione sul sensore è difficile da gestire perché non ha quella ottica e 120mm equivalenti sono tanti (e per questo non è il primo in lista). Sulle fotocamere più recenti con ottimo IBIS (che sia di Olympus o Panasonic) si va piuttosto sereni e si risparmia rispetto alla soluzione firmata Leica, ottenendo una qualità d'immagine comparabile se non addirittura superiore.

Olympus 60mm f/2,8 Macro
PRO CONTRO
+ Ottima qualità ottica
+ Buona nitidezza anche a TA
+ Pratico switch limitatore AF
+ Prezzo interessante
- Non stabilizzato
- Non tropicalizzato
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

⚡ Panasonic 30mm f/2,8 OIS

Sia Panasonic che Olympus hanno anche dei macro più economici da 30mm, ma ritorno sulla soluzione a marchio Lumix per la proposta a basso budget. Il motivo: considerando il prezzo di un ottimo usato per il 60mm Olympus quello rimane la soluzione migliore su corpi con IBIS, se invece vi serve la stabilizzazione ma volete spendere il meno possibile, il Panasonic 30mm f/2,8 Macro OIS è l'obiettivo da comprare. È piccoletto, un po' plasticoso e non tropicalizzato, ma la qualità ottica non è affatto male! È bello incisivo e la ghiera AF è migliore rispetto quelle tipiche dei Lumix a basso costo. Insomma la resa non è quella di un prodotto economico e con gli aggiornamenti firmware ha guadagnato anche il Dual I.S. 2 sulle più recenti macchine di Panasonic. Minima spesa, massima resa: è il miglior connubio che esista.

Panasonic 30mm f/2,8 Macro
PRO CONTRO
+ Buona qualità ottica
+ Stabilizzato Dual I.S. 2
+ Abbastanza economico
+ Piccolo
- AF migliorabile
- Non tropicalizzato
- Focale corta per alcuni utilizzi
Controlla il prezzo migliore su: AmazonEbay

Supertele


Per quanto riguarda i super teleobiettivi è del tutto inutile proporre delle valutazioni comparative in quanto esistono di fatto solo due modelli rilevanti, uno di Panasonic ed uno di Olympus. Entrambi sono di qualità superba, utilizzabili in modo quasi indistinguibile sui corpi dell'uno e dell'altro brand, ed entrambi sono naturalmente molto costosi. Mi riferisco al Panasonic Leica 200mm f/2,8 OIS (compatibile anche con il teleconverter 1.4x) e l'Olympus 300mm f/4 IS Pro (dotato di stabilizzazione ottica compatibile anche con i corpi Lumix).

Questo elenco non ha la pretesa di essere esaustivo, ci sono moltissimi altri obiettivi che si potrebbero menzionare, ma ho preferito concentrarmi su quelli che, per un motivo o per un altro, reputo i più interessanti, selezionandone un massimo di tre per tipologia. In un precedente articolo ho preso in esame i migliori obiettivi zoom per Micro Quattro Terzi, e se questi articoli vi piaceranno espanderemo il raggio di interesse verso altri sistemi mirrorless, tra cui quelli di Fujifilm e Sony.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram