Potreste dire: che importa se Apple va bene o male in India? Eppure le ragioni per darci un'occhiata ci sono. I guadagni di Apple sono sinora derivati in larga parte dai paesi economicamente più avanzati, nonché dalla crescita in Cina. Anche l'India conta però oltre un miliardo di abitanti ed un'economia in espansione, ancor più di quella cinese. Un mercato che Tim Cook non può dunque permettersi di concedere alla concorrenza.

Come riporta Bloomberg, la situazione di Apple in India appare tutt'altro che rosea. La sua quota smartphone si attesta al solo 2% e nei primi 6 mesi del 2018 meno di un milione di iPhone sono stati venduti. Questo magro scenario ha comportato un rimescolamento nella dirigenza della filiale indiana, ancora in difficoltà nel conquistare i favori della crescente classe media.

La difficoltà principale è rappresentata dai prezzi ancor più elevati del solito a causa delle corpose tasse sui prodotti importati. L'India punta tutto sulla produzione locale e ne tengono conto non solo le aziende nazionali ma pure colossi come Samsung e Xiaomi. La prima ha da poco inaugurato una nuova fabbrica, la più grande del mondo dedicata agli smartphone, il che contribuirà ad aumentare le ottime vendite sinora già registrate.

Anche Apple sta gradualmente compiendo passi in tal senso. Per ora riguarda soprattutto i modelli meno nuovi come iPhone SE e 6s, prodotti in loco attraverso la partner Wistron. Si sta inoltre potenziando la rete di vendita e creando accademie per giovani sviluppatori. Ma la strada appare ancora lunga e se da Cupertino non intervengono rapidamente rischia di formarsi un gap quasi irrecuperabile. Un percorso che si legherà a doppio filo con la futura crescita globale di Apple. Per questo, anche se non sembra, il cattivo andamento in India può avere conseguenze sin qui.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.