Un possibile case per i prossimi iPad Pro rilancia i rumor sullo spostamento dello Smart Connector

In attesa del keynote di settembre, prosegue il ping-pong d'indiscrezioni riguardanti le prossime generazioni di iPhone X ed iPad Pro. Volenti o nolenti, specialmente in prossimità dell'evento, diventa difficile stare dietro a tutti i rumor a meno di non disconnettersi da internet fino al giorno della verità. Oggi è un potenziale case per i nuovi iPad Pro a riaccendere le discussioni, soprattutto per una peculiarità.

Il case è trapelato sul sito Slashleaks, un nome che non è completamente nuovo sulla scena Apple. Sembrerebbe essere destinato alla versione da 10,5", che in realtà stando al buon Ming Chi-Kuo dovrebbe passare a quota 11" per effetto delle cornici quasi annullate in stile iPhone X. La questione verte su un elemento non presente né negli attuali modelli né nei loro case, o meglio, forse collocato in diverso posto. Quell'ingresso dalla forma a pillola, posto sulla parte posteriore poco sopra il connettore Lightning, a quale scopo servirà?

Ammesso che ci troviamo davanti ad un'anticipazione autentica, è probabile che quella diventerà la nuova dimora dello Smart Connector, collocato odiernamente nel bordo sinistro degli iPad Pro. Ciò darebbe credito alle indiscrezioni rilasciate a fine luglio da Macotakara, a cui si è aggiunto poco dopo un disegno CAD che il noto OnLeaks ha pubblicato su Twitter, riportante l'elemento "pill-shaped" proprio nella medesima posizione del case di cui stiamo parlando qui.

Sempre rimanendo nel campo delle ipotesi, la nuova soffiata appare aumentare le possibilità che gli iPad Pro 2018 non dispongano purtroppo di un Face ID funzionante in orizzontale, portando di fatto Apple a tornare a promuovere quell'uso in verticale come tentò di fare col primissimo iPad. Un problema non da poco, se si considera che molti degli usi in campo produttivo del tablet di Cupertino avvengono nel più comodo formato landscape. Inoltre, questo scenario contrasterebbe con quanto asserito da Mark Gurman qualche mese fa, parlando esplicitamente di Face ID anche in orizzontale sui futuri iPad.

Naturalmente Gurman non è infallibile e potrebbe stavolta essere lui ad aver preso il leak sbagliato. Più in generale, però, la sensazione che traspare davanti a quanto riportato è che possano più essere dei tentativi di leak, nella speranza che seguire le indicazioni di design trapelate si riveli una scelta vincente. Cosa che non è affatto scontata: l'anno scorso per un certo periodo circolavano presunte immagini con un sensore Touch ID sul retro di quello che sarebbe poi diventato l'iPhone X, arrivato senza Touch ID; di recente alcuni produttori di case avevano scommesso su un iPhone SE privo di bordi, mentre le indicazioni più fresche vanno in tutt'altra traiettoria. Non possiamo nemmeno escludere siano delle soffiate opportunamente pilotate, il che mostrerebbe un po' d'efficacia delle misure anti-leak di Apple creando confusione. Come sempre, attendiamo i prossimi sviluppi.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.