Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Francesco Lo Cascio, Giampaolo Macorig.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

iOS 12 non ha portato tonnellate di novità, ma ha saputo toccare i punti giusti. Uno di questi è senz'altro CarPlay, dove la miglioria maggiore è costituita dalla compatibilità con app di terze parti anche nell'ambito cartografico. E questo significa principalmente una cosa sola: Google Maps. Dopo averlo già preannunciato qualche mese fa, l'azienda di Mountain View ha mantenuto la promessa in tempi brevi rilasciando su iOS l'aggiornamento di Maps dotato della compatibilità con CarPlay.

Pur adempiendo al medesimo compito della controparte su Android Auto, Google ha ben deciso qui di mantenere un aspetto più in linea con quello del sistema operativo Apple, curiosamente anche un po' in controtendenza con l'app principale che invece tende maggiormente al Material Design proprietario. Pressoché tutte le funzionalità più amate di Maps sono disponibili anche in modalità CarPlay, a partire dalle nutrite opzioni di ricerca (testuale e vocale), le informazioni in tempo reale sul traffico e l'utilizzo offline in assenza di connettività telefonica. Un tragitto pianificato o iniziato sull'iPhone viene automaticamente passato sullo schermo dell'infotainment una volta collegato il dispositivo alla presa USB della propria auto; analoga transizione avviene pure nel caso opposto.

L'aggiornamento di Google Maps è disponibile dall'apposita sezione dell'App Store: sono supportate le versioni di iOS dalla 10 in poi, ma solo con l'ultima è possibile sfruttare l'integrazione con CarPlay essendo come già detto all'inizio una novità specifica (per i rilasci precedenti apporta praticamente perlopiù bugfix). Per coloro che preferissero invece l'altra celebre app di navigazione made in Google, ovvero Waze, ci sarà da attendere ancora un pochino.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.