Il leak dei leak: la sitemap di Apple.com svela tutta la line-up di iPhone Xr e Xs

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Antonio D'Agostino, Alessandro Rodolico.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Si può dire che la missione segretezza di Cook sia decisamente fallita: di Apple Watch Serie 4, iPhone Xs, Xs Max e Xr sapevamo già quasi tutto, ma la sitemap XML di Apple.com ci regala succose conferme per ogni prodotto che sarà presentato oggi.

Innanzitutto, lo smartwatch sarà disponibile con display da 40 e 44 mm (che sostituiranno gli attuali 38 e 42 mm) nelle colorazioni grigio siderale, argento e oro, con casse in alluminio o in acciaio e nelle varianti GPS e LTE, con somma gioia per noi italiani che, come lo scorso anno, rischiamo di essere tagliati fuori dal giro LTE per la scarsa lungimiranza degli operatori nostrani. Incredibilmente, sembra che Cupertino abbandonerà il suffisso "Serie" in favore del solo nome del prodotto. Conferma anche della cancellazione della linea Edition, così come previsto dopo il leak delle sei varianti di Apple Watch registrate nell'Eurasian Database, mentre rimangono in catalogo le varianti Nike ed Hermés anche per questa generazione.

Sul fronte iPhone, invece, la principale novità è il nome del telefono con display da 6.1" che, in luogo di iPhone 9 (il quale, quindi, non vedrà mai la luce) adotterà il nome di iPhone Xr e sarà disponibile nelle colorazioni nero, bianco, rosso, giallo, corallo e blu e sarò disponibile nei tagli da 64 Gb, 128 Gb e 256 Gb. L'iPhone da 6.5", invece, si chiamerà iPhone Xs Max e, come il suo fratello da 5.8", sarà disponibile nelle colorazioni grigio siderale, argento e oro e con memoria da 64, 256 e 512 GB.

Altra piccola novità per AppleCare+, visto che sarà disponibile una variante che copre anche i danni da perdita o da furto del proprio smartphone. La nuova garanzia, che non sappiamo se sarà disponibile in tutto il mondo o solo in USA, potrà essere attivata da chiunque comprerà uno dei nuovi iPhone o un iPhone 8 o, addirittura, un iPhone 7 che, quindi, presumibilmente rimarrà in catalogo come modello entry level.

Ovviamente, Apple si è accorta dell'errore e ha eliminato immediatamente i file XML della nuova sitemap, puntando i link al classico avvertimento di aggiornamento del proprio negozio online. Quello che salta subito all'occhio, però, è l'assenza di iPad Pro, Mac mini, AirPower ed AirPods "2" dagli elenchi scovati online: i webmaster di Apple hanno corretto subito il tiro e, quindi, non c'è stato modo di scoprire nulla circa questi prodotti o, semplicemente, non vedremo niente di tutto questo stasera, in attesa di un keynote autunnale che, come lo scorso anno, potrebbe non arrivare mai? Lo vedremo assieme tra qualche ora con la nostra diretta SaggioMela che potrete seguire sul nostro canale Spreaker e su EasyRadio. Vi ricordo che potrete commentare le novità con noi usando su Twitter l'hashtag #saggiomela o iscrivendovi al supergruppo Telegram aperto per l'occasione.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.