Il simulatore di iOS 12.1 fornisce un altro possibile indizio di iPad Pro con USB-C

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Manuel Cipolotti, Luca Stauder, Alessandro Censi.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Ormai i prossimi iPad Pro non sono più da considerarsi una questione né di se né di quando. O meglio, il quando sembra limitarsi al giorno d'ottobre in cui verrà effettuato il keynote da parte di Apple. Certo, i riferimenti all'iPad Fall 2018 rinvenuti in iOS 12.1 aprono pure ad un evento ancor più in là, visto che l'autunno finisce il 21 dicembre. Difficile tuttavia che in quel di Cupertino si spingano così tanto avanti, dovendosi assicurare con largo anticipo le attenzioni principali delle vendite natalizie. Nel frattempo, il solito Steven Troughton-Smith ha provato a far cantare ancora iOS 12.1 a caccia di ulteriori tracce di iPad, trovando risvolti interessanti nel simulatore integrato in Xcode.

Tra le opzioni dell'ambiente di test ve ne sono alcune per la creazione di schermi esterni virtuali. Esse permettono, come il nome stesso suggerisce, di simulare il collegamento fisico di un iDevice ad un monitor secondario su cui visualizzare i contenuti. Sinora l'impostazione massima disponibile per lo schermo virtuale è stata Full HD. Con la prima Beta di iOS 12.1, come mostra lo screenshot soprastante pubblicato proprio da Troughton-Smith, è stata aggiunta la risoluzione 4K.

Ad una vista superficiale, non dice molto, si tratta solo di un'opzione virtuale in più. Il noto sviluppatore irlandese fa tuttavia ben notare come i 1920x1080 sinora massimi corrispondano anche all'output assoluto cui arriva l'adattatore Lightning-HDMI. Considerato che non sono stati effettuati movimenti a riguardo in concomitanza coi nuovi iPhone, l'aggiunta 4K si lega inevitabilmente a qualcosa in arrivo su iPad. Ed è alquanto probabile che, piuttosto di suggerire un rinnovato adattatore, questa scoperta vada a rafforzare le crescenti voci su un abbandono della Lightning in favore di USB-C sulle varianti Pro dei tablet Apple. Al contrario del connettore proprietario, USB-C permette di inviare anche segnali audio/video nella cosiddetta modalità Alternate, senza necessità quindi di accessori intermedi. Considerato come siano in circolazione svariati monitor dotati anche di ingresso USB-C, ecco che si aggiunge un ulteriore punto a vantaggio dello switch. A questo punto non resta che aspettare le prossime mosse di Apple per vedere se davvero estenderà pure agli iPad il suo approccio positivo verso questo crescente standard.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.