iPad Pro "X" in arrivo insieme ad una nuova Apple Pencil: sarà ottobre o novembre?

Che fine ha fatto l'iPad Pro? I tablet sono dispositivi che non si cambiano con la stessa frequenza degli smartphone, ormai lo sappiamo, ma Apple ha dimostrato sempre attenzione alla categoria, sfornando aggiornamenti molto frequenti. Negli ultimi due anni ha persino diviso la presentazione del modello standard da quella dei Pro, così da raddoppiare i focus di interesse e spingere le vendite (cosa che si è già dimostrata efficace con gli iPhone). Eppure se l'iPad "liscio" è arrivato a marzo del 2018, come da previsione, il successivo giugno è trascorso senza alcuna novità per la linea Pro, che ha quindi superato i 365 giorni di anzianità. Ha senso che i due eventi si allontanino un po', in fin dei conti, ma il motivo del ritardo potrebbe essere dettato anche dalle numerose novità in arrivo.

Di rumor ne abbiamo già fin sopra le orecchie, ma il quadro generale è molto chiaro: cornici sottili, display con angoli arrotondati, Face ID. Caratteristiche confermate da più parti e che, in sostanza, mi sembrano suggerire un iPad Pro X (chissà che Apple non scelga davvero questo nome). Oggi sono arrivate altre informazioni interessanti da Guilherme Rambo, tramite un articolo pubblicato su 9to5mac, in riferimento ad alcune peculiarità di questo dispositivo ma anche di altri prodotti che potrebbero essere presentati insieme. Si fa riferimento ad un evento Apple proprio ad ottobre, uno di dimensioni più contenute rispetto quello relativo al lancio degli iPhone XS ma comunque rilevante viste le tante novità attese. Per il momento non sono trapelate conferme in tal senso e dato che in questo mese ci sarà il lancio degli iPhone XR, potrebbe pur darsi che l'evento venga spostato a novembre, così da evitare sovrapposizioni e massimizzare l'esposizione.

Quale che sarà il periodo scelto, nel prossimo iPad Pro pare proprio che non ci sarà la Lightning ma la USB-C, che offrirà la possibilità di pilotare schermi esterni fino al 4K @ 60Hz. Con tanto di una pagina di impostazioni dedicate all'overscan, ai colori, luminosità, ecc.. Il Face ID dovrebbe funzionare anche in orizzontale grazie ad una seconda scansione del volto, ma la soluzione trovata non sembra solo legata al software, visto che non ci riconoscerà con il tablet capovolto. Grazie a bordi sottili, ma sempre un po' più spessi rispetto quelli degli iPhone X, non ci sarà nessun notch ad interrompere l'ampio schermo, che potrebbe rimanere identico andando solo a ridurre la dimensione del dispositivo. Confermato un nuovo Magnetic Connector sul retro per tastiera ed accessori di terze parti, nonché una evoluzione della Apple Pencil. Quest'ultima si abbinerà semplicemente avvicinandosi all'iPad Pro, come fanno già gli AirPods, e potrebbe anche aggiungere miglioramenti secondari per precisione ed autonomia. Non si sa, però, se funzionerà esclusivamente sul nuovo modello e se questo accetterà anche la precedente.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.