Avvistato un inedito monitor Apple per una nuova, fragile, speranza

Orfani dei monitor Apple fatevi avanti! Vi ricordate quanto era bello il Cinema Display da 30"? Io ci sbavavo sopra ogni volta che entravo nella mia tipografia di fiducia. Spero di riuscire a trovarne uno in buone condizioni per il progetto SaggiaStoria (di cui riceverete buone notizie a stretto giro) ma non l'ho mai comprato poiché ho iniziato con gli iMac in ambito desktop e quando mi è servito un monitor per il primo Mac Pro c'era già il LED Cinema Display da 27", in seguito sostituito dal Thunderbolt Display, sempre da 27". Questo è stato l'ultimo "schermo" realizzato a Cupertino, che nei negozi oggi propone gli LG UltraFine 4K e 5K. Ottimi pannelli, per carità, ma non li ho mai amati come prodotti, arrivando a ritenerli sconsigliabili dal mio punto di vista. Osservazione maturata mettendo insieme il design povero oltre che asimmetrico, la costruzione plasticosa, numerosi difetti dell'hub (per stabilità e tipo di porte), limitazioni d'uso relative ai dispositivi che vi possono connettere sul 5K ed un prezzo ingiustificato soprattutto per il microscopico 21,5" 4K.

Il nostro mockup di un ipotetico Apple Liquid Retina Display 32"

Si può fare di più ed Apple è decisamente in grado di farlo. Io ci vedrei bene un 24" 4K ed un 32" 5K con lo stile di base del Thunderbolt Display, riducendo un po' le cornici ed aggiornando le connessioni. In ambito di monitor da abbinare ai Mac, di certo sbaraglierebbero la concorrenza. L'alta qualità costruttiva è prevedibile e il livello di precisione cromatica degli iMac 5K è già molto buono, in più ci sarebbe l'integrazione di videocamera FaceTime, microfono e casse stereo. Con i prezzi che pratica oggi Apple si tratterebbe quasi sicuramente di un salasso, ma sognare è lecito. Ad alimentare la speranza arriva un tweet con una foto del manuale allegato ai nuovi Mac mini in cui si vede chiaramente un display diverso da quelli finora realizzati a Cupertino.

Si tratta quasi certamente di un mockup, realizzato per evitare di mettere in mostra gli schermi ormai fuori produzione e di dare ulteriore risalto a quelli di LG, che onestamente credo non siano mai davvero piaciuti ad Apple vista la distanza dai proprio standard qualitativi. La cosa evidenzia tuttavia un vuoto nell'attuale offerta, uno che si farà più pronunciato con l'arrivo del prossimo Mac Pro 2019. Chissà che non ci stiano davvero lavorando... sarebbe una bellissima sorpresa.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.