iOS 12.1.1 porterà su iPhone XR un'altra funzione del 3D Touch, che diventa sempre meno essenziale

Si sospetta già da qualche mese e la presentazione dell'iPhone XR sembra confermarlo: Apple mira a rendere sempre più superfluo il 3D Touch. Difficile dire se in futuro sparirà completamente o rimarrà solo sui top di gamma, sempre che la lineup rimanga così variegata, ma il punto è che ogni aggiornamento di iOS sta togliendo parte della sua esclusività, rendendo disponibili le medesime funzioni sugli iPhone (e iPad) che non ne sono dotati.

L'iPhone XR ha quello che Apple chiama Haptic Touch, ovvero una risposta sensoriale fisica generata con il Taptic Engine in risposta ad una pressione leggermente prolungata sullo schermo. Chiaramente solo sulle aree o pulsanti abilitati ad offrire funzioni aggiuntive. iOS 12.1.1, attualmente in beta, porterà su questo smartphone anche la possibilità di espandere le notifiche ricche, portandole in primo piano, cosa che non è attualmente possibile con l'Haptic Touch sul XR.

Insomma tra le complicazioni progettuali che apporta ed un impiego utile ma sempre meno essenziale, il 3D Touch perde sempre più rilevanza. Tuttavia vi anticipo, e ne parlerò nell'imminente recensione, che stranamente è l'unica cosa che sento mancarmi sul XR, che per schermo, prestazioni e fotocamera mi ha convinto pienamente.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.