MacBook Pro con Radeon Vega, dalle prime prove emergono buoni risultati

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Andrea Armellin, Roberto Barison.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Si è aperta solo da settimana scorsa la vendita delle opzioni Radeon Vega sui MacBook Pro 15" e c'è molta curiosità sulle prestazioni che effettivamente sono in grado di offrire in più rispetto le Radeon Pro 5xx, tanto tra chi è già in attesa della propria unità ordinata quanto tra coloro che invece ci stanno meditando. Le prime prove stanno iniziando ad arrivare, inclusa quella di AppleInsider che ha iniziato a mettere alla frusta la configurazione top con le opzioni Core i9 e Vega 20.

I risultati sono di tutto rispetto, anche se non si raggiungono davvero i miglioramenti fino al 60% promessi da Apple. In Geekbench 4, i test relativi ad OpenCL e Metal per la Vega 20 mostrano upgrade rispettivamente del 37% e 23% comparati alla Radeon Pro 560X basata su architettura Polaris. Molto più ragguardevoli i progressi su Unigine Heaven, che rispetto a Geekbench simula più tipici scenari videoludici durante i suoi test. In tali situazioni i punteggi e gli fps medi raggiunti sono pressoché doppi alla precedente top di gamma. La sorpresa per i redattori di AppleInsider arriva ripetendo le prove Unigine Heaven su Windows 10 installato tramite Boot Camp, che porta gli fps da 38 a 49 aumentando ulteriormente il punteggio totale. L'ultimo test, infine, ha riguardato Cinebench R15: sebbene sia coinvolto maggiormente il processore qui, si è voluto verificare se il cambio lato GPU potesse in qualche modo avere delle influenze. Così è stato, anche se in modalità piuttosto ridotta dato che si tratta di un aumento di poco meno di 70 punti base. Le ipotesi più plausibili per questo sviluppo sono su aggiornamenti lato software/firmware e/o variazioni sul sistema di raffreddamento in grado di sostenere prestazioni maggiori. Solo un futuro teardown potrà però essere più esplicito in tal senso.

Non si tratta di prove estensive alla AnandTech, fatto riconosciuto anche dalla stessa AppleInsider che intende effettuare verifiche più approfondite coinvolgendo anche ambiti come l'editing video, ma rappresentano in ogni caso dei primi feedback molto interessanti. Resta però l'amaro in bocca per il fatto che le Vega siano una semplice opzione solo per il MacBook Pro 15" di punta, che di per sé costa già 3.399 €. Non si può concordare a tal proposito con l'autore dei test sopra descritti, che vede i 350 o 420 € di esborso aggiuntivo, a seconda che si scelga la Vega 16 o la 20, quasi triviali vista la base di partenza. È vero che arrivati a quel punto si dà per buona la presenza di presupposti economici affinché fatto 30 si faccia 31, ma restano un'aggiunta ad un prodotto già caro che dovrebbe invece montare di serie componenti d'ultima generazione non appena disponibili o quasi. In aggiunta a ciò, non renderle opzionali anche sul 15" base suona quasi come una punizione per chi spende "solo" 2.899 € di portatile. Tuttavia Apple ha deciso diversamente e pur non concordando dobbiamo prenderne atto. L'importante è che almeno la spesa valga la resa, e così sembra.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.