Recensione: Yeelight JIAOYUE 650, la plafoniera smart più interessante del mercato

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Alessandro Rodolico, Matteo Nascimben, Angelo Palmisano, Andrea Armellin, Roberto Barison, Donatello Mancuso, Michele Castelli.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Quest'anno ho cambiato casa e con la scusa di qualche lavoretto di ristrutturazione ho implementato un po' ovunque dei dispositivi smart, sia Wi-Fi che Zigbee / Z-Wave, tutti controllati da una centrale Home Assistant. Ho inserito un po' ovunque gli switch di Fibaro per comandare le luci sia tramite i tradizionali pulsanti che con la domotica, quindi pensavo di installare dei lampadari più tradizionali negli ambienti come la cucina o la camera da letto, tanto avrei potuto comunque utilizzare automatismi, tasti wireless e persino la voce per accendere e spegnere. Non potendo spendere un patrimonio per dei modelli di arredamento delle marche più prestigiose, sono andato alla ricerca di lampadari dal design pulito che andassero bene in qualsiasi ambiente. Uniche prerogative, oltre all'ovvio uso di luci LED, una temperatura colore luce naturale (compresa tra 4500K e 5000K) e tanti tanti lumen. Non amo le luci troppo fredde e men che meno quelle gialle inferiori ai 3500K, ma soprattutto odio gli ambienti bui. Quando accendo la luce, la stanza in questione deve essere quasi a giorno, per cui con le tradizionali lampadine smart che a stento arrivano a 800lm ci faccio poco o niente, a meno di ambienti piccolissimi come un ripostiglio (e neanche...). Questa ricerca che ho condotto è stata sostanzialmente infruttuosa, perché per raggiungere qualcosa come 3000lm si spende tanto, soprattutto se si puntano modelli in cui la componente luminosa (i LED) sia di buon livello.

Con i suoi 65cm di diametro, questa plafoniera fa la sua figura anche in ambienti grandi

Alla fine della fiera, mi è convenuto comunque acquistare un lampadario smart, specialmente per la cucina e lo studio dove volevo davvero tanta luce. Il motivo di questo cambio di rotta si chiama Yeelight JIAOYUE 650, una plafoniera della stessa famiglia dell'ottima Ceiling Light già recensita, ma che raggiunge la bellezza di 3500lm. Con un prezzo medio di 150€ (in base all'offerta del momento), è davvero difficile trovare un lampadario con medesima luminosità, elevato CRI, design gradevole e temperatura colore regolabile. In più la JIAOYUE 650 è dotata di telecomando remoto, di Wi-Fi ed è compatibile sia con l'app internazionale Yeelight che con quella MI Home, nonché con la domotica di Alexa, Google Home, IFTTT e Home Assistant (pure con HomeKit tramite quest'ultimo). Una chicca aggiuntiva è caratterizzata dalla presenza di un anello RGB alla base che illumina il soffitto e che può essere comandato separatamente rispetto alla luce principale.

La copertura lucida e riflettente è un bel tocco di lucentezza anche da spenta

La plafoniera ha un diametro di ben 65cm, per cui non sfigura neanche in ambienti molto grandi. Questa era una necessità per me, in particolare nella cucina che ho realizzato unendo due stanze limitrofe per avere anche una piccola zona relax con divano e TV. È realizzata in PVC con una forma morbida e leggermente rialzata al centro che personalmente trovo molto riuscita. Non fa gridare al miracolo da spenta, però non è neanche del tutto banale e la superficie lucida gli dona una certa brillantezza. Sono rimasto basito dalla leggerezza viste le dimensioni, ed è una cosa che si rivela utilissima in fase di installazione.

La dotazione di serie comprende un telecomando Bluetooth

Nella dotazione sono inclusi due tassellini da 5 di qualità infima, ma dovrebbero essere comunque sufficienti a mantenerla ben salda visto il ridotto peso. Se però volete il massimo della qualità allora vi consiglio caldamente quelli da 6 di Würth o al limite i Fisher Duopower che sono più che decenti (peccato solo non abbiano anche loro un anello largo per evitare di sprofondare quando si fora la pignatta). Qualunque siano i tasselli che sceglierete, l'installazione di questa plafoniera vi stamperà un grande sorriso di soddisfazione sulla faccia. Reduce dal faticoso montaggio di due lampadari Hue nel salotto, il cui pessimo sistema di collegamento ti costringe a lavorare tenendo tutto in bilico, la JIAOYUE 650 mi ha fatto riflettere sul fatto che l'innovazione delle Yeelight non si limita solo alle componenti smart, ma anche proprio alla parte meccanica.

Un sistema di installazione assolutamente geniale, potete montarlo anche non avendo esperienza

Il disco di metallo che si attacca al muro ha una serie di guide forate disposte a raggiera, cosa che ci consente di decidere con la massima libertà dove forare per evitare di tranciare il corrugato ed evitando di doversi impegnare più di tanto per determinare l'orientamento: si poggia al tetto facendo passare i fili nella mezzalunga e si segnano due (ma io ho preferito tre) punti dove mettere i tasselli. Dopo aver forato col trapano e avvitato il supporto, il collegamento dei due fili (la terra manca) è davvero banale. Vi basterà tagliarli della giusta lunghezza per non creare rigonfiamenti, spellarne circa 1cm e poi inserirli a fondo all'interno della morsettiera tenendo premuto il pulsante rosso, che al rilascio fermerà i cavi. Questo sistema non è stabile come quelli a vite, ma in quel punto non ci sarà alcun peso da sopportare e il vantaggio di un sistema così pratico è tangibile.

Questo cilindro è un distanziatore che mantiene la plafoniera stabile anche se distante dal soffitto

A questo punto arriva la parte più bella: per installare la plafoniera si deve solo centrare il supporto e spingere fino a sentire lo scatto delle molle. Un clack ed è tutto fatto! Il vantaggio supplementare è che questi supporti sono uguali in tutta la linea di plafoniere Yeelight, grandi e piccole, quindi sono letteralmente interscambiabili. Per rimuoverle basta allargare le due maniglie rosse e tirare. Un sistema che personalmente reputo assolutamente geniale e che consente l'installazione anche a chi non abbia grande esperienza (ma staccate la luce prima di armeggiare coi fili!).

Un sistema di montaggio geniale

Ho montato 8 plafoniere Yeelight negli ultimi mesi (5 in casa mia) e il pairing con il telecomando è la cosa che mi fa dannare tutte le volte. Non perché sia difficile o impreciso, ma soltanto perché non ricordo mai i due tasti da premere e devo andarli a cercare ogni volta su internet (il manualetto è quasi tutto in cinese). In sostanza si deve togliere la corrente alla plafoniera e subito dopo averla riaccesa tenere premuti i tasti OFF+M del telecomando finché la luce non lampeggia. L'abbinamento si può effettuare quando volete, anche dopo un mese, basta togliere la corrente per 30 secondi e la plafoniera ripartirà in modalità di pairing Bluetooth. Da notare che non si disaccoppia ogni volta che rimane senza corrente, infatti la stessa procedura si usa per abbinarla all'app Yeelight oppure alla Mi Home se avete il gateway cinese di Xiaomi. In pratica potete controllarla da tutte queste sorgenti contemporaneamente e al tempo stesso fornisce compatibilità con IFTTT, Amazon Echo, Google Home e Home Assistant (su cui potete attivare HomeKit).

Un solo telecomando per due luci

Dal momento che il telecomando in dotazione è lo stesso di tutte le altre plafoniere Yeelight ma nella JIAOYUE 650 c'è anche la seconda luce circolare RGB, mi sono chiesto come diavolo si controllasse. La soluzione ideata dall'azienda è semplicissima, economica e funzionale: una pressione su ogni tasto controlla la luce principale mentre tenendo premuto un po' di più l'azione verrà effettuata sull'anello colorato. L'unica controindicazione è che per modificare la luminosità della plafoniera si deve procedere a scatti con singoli clic visto che non si possono tenere premuti + e - che agirebbero sulla luce secondaria. A parte questi e i tradizionali on/off che sono immediatamente chiari, il pulsante M attiva la modalità notturna (Moonlight) che emette una delicatissima luce di cortesia e quello con il sole disegnato passa tra le diverse temperature disponibili (da 2700K a 6000K) e tenendo premuto più a lungo cambia il colore dell'anello RGB (bianco, blu, verde, azzurro, rosso, viola, giallo... per tutti gli altri si usa l'app).

Lo stesso risultato è ovviamente ottenibile tramite l'app Yeelight o i comandi vocali (una volta abbinata la plafoniera ad uno dei sistemi compatibili). Qui è possibile anche configurare e attivare delle scene, nonché definire dei preferiti, sveglie, timer e la modalità di default. Quest'ultima è utilissima ed è ciò che manca da sempre alle Philips Hue, in quanto ci offre la possibilità di impostare una configurazione cromatica standard con cui accendersi dopo che si toglie la corrente (dal pulsante o per mancanza di elettricità) oppure di ripristinare sempre l'ultimo stato (per cui rimane anche spenta se lo era prima che andasse via la luce).

A differenza delle Hue, qui si può definire la condizione di default

La qualità dell'illuminazione è assolutamente eccellente: quando è accesa emette una luce omogenea da tutta la superficie e non si notano affatto i singoli LED o degli aloni. Inoltre i suoi 3500lm si vedono tutti e riesce davvero ad illuminare benissimo ambienti molto ampi: io la uso in una cucina/living da 30mq e fa giorno. Ne ho messa anche una nello studio, che è più piccolo, e la resa è davvero eccezionale. L'anello Ambient colorato può sembrare inutile, ma è davvero gradevole. Si accende sia insieme alla luce primaria che da solo, creando un effetto davvero scenografico.

Conclusione

Voto 5/5La Yeelight JIAOYUE 650 è una plafoniera che non ho timore di definire eccezionale. Ne ho già 3 in casa e non riesco a trovargli un singolo difetto. Certo non è un lampadario Kartell, ma nella sua semplicità si sa distinguere per una linea pulita ed una dimensione davvero generosa. La qualità della luce è ottima, il controllo si può effettuare in ogni modo possibile e l'anello RGB Ambient è quel tocco forse un po' geek che però la rende unica. Per utenti Apple manca il supporto nativo ad HomeKit, ma si può ottenere per tramite di HomeAssistant o con il nuovo Smart Gateway Aqara. Se penso poi al prezzo, che attualmente è in promo a 125€ su GearBest, mi vedo obbligato a consigliarla senza alcuna riserva a tutti. Compratela, se potete, non ve ne potrete mai pentire.

PRO
+ Design semplice ma riuscito
+ Semplicissime da installare e configurare
+ Ottima luminosità massima di 3500lm
+ Luce LED di ottima qualità e completamente uniforme
+ Possibilità di cambiare intensità e temperatura colore
+ Anello RGB Ambient con 16 milioni di colori
+ Pratico telecomando Bluetooth in dotazione
+ Possibilità di abbinarle ad un Gateway Xiaomi e/o all'app Yeelight
+ Controllo anche da IFTTT e sistemi smart di Google, Amazon, Home Assistant
+ Modalità Moonlight
+ Definizione personalizzata della condizione di default dopo lo spegnimento
+ Tante scene e personalizzazioni tramite l'app
+ Ottimo rapporto qualità/prezzo

CONTRO
Nulla

DA CONSIDERARE
| Ad essere pignoli, sarebbe stato comodo un supporto da muro per il telecomando

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram