Svelato il Black Friday di Apple: la solita minestra

Grazie al fuso orario, possiamo già avere un anticipo del Black Friday di Apple prendendo a riferimento quello australiano. Anche se non lo realizzavano da qualche tempo, la formula proposta è quella tradizionale delle Gift Card che conosciamo tutti benissimo, per giunta con diverse limitazioni.

In pratica si paga il prezzo pieno sui prodotti ottenendo come contentino una carta regalo con credito da spendere successivamente. Hanno pure escluso tutti i prodotti recenti, tanto perché altrimenti rischiava di essere un minimo interessante. Vediamo i dettagli, ricordandovi che al momento abbiamo solo i valori delle carte regalo in dollari australiani:

  • 70$ per iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus
  • 140$ (massimo, dipende dal modello) per iPad Pro da 10,5″, iPad 2018 o iPad mini 4
  • 280$ per MacBook, iMac e Mac Pro (in pratica i modelli non aggiornati)
  • 70$ per Apple Watch Serie 3 (quindi sempre quelli vecchi)

Presumibilmente la promo verrà riportata identica in tutti i paesi, al netto del cambio di valuta. Apple riporta nuovamente in auge questo evento per fare cassa, dopo anni in cui l'aveva archiviato apparendo più distaccata e disinteressata rispetto al proprio mercato. All'atto pratico non è molto interessante, ce ne sono stati di migliori in passato, ma sperano chiaramente di stimolare un po' le vendite e rimpinzare così l'ultimo trimestre dell'anno. Di norma questo otteneva record basandosi solo sui nuovi iPhone, ma d'ora in poi non daranno i numeri di vendita e quindi sarà più difficile per gli analisti di borsa capire se i nuovi modelli vanno bene o no.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.