Alcuni iPad Pro 2018 sono piegati all'origine: Apple dice che è normale

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Francesco Fanti, Manuel Cipolotti.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Sicuramente ricorderete il bendgate che interessò l'iPhone 6, il primo modello di una fortunatissima linea durata 4 anni che aveva il difetto di essere così sottile da piegarsi facilmente. Credo il problema si rivelò marginale dal punto di vista numerico (per lo meno in relazione a quanto se ne parlò), ma era reale ed Apple lo risolse nei successivi modelli irrigidendo l'alluminio. In questi giorni un caso analogo si sta velocemente creando intorno all'iPad Pro 2018 (recensione), accusato di totale mancanza di rigidità strutturale. Diversi utenti stanno pubblicando le foto dei loro dispositivi piegati soltanto tenendoli in uno zaino o nel normale uso, ma la cosa più strana è che moltissimi asseriscono di avere trovato l'iPad Pro già leggermente piegato al momento dell'unboxing.

Potrebbe sembrare una di quelle scuse tirate fuori per discolparsi ed approfittare della garanzia, ma in realtà la cosa è stata persino confermata da Apple a The Verge. A quanto pare si tratta di una conseguenza del processo di raffreddamento dello chassis in alluminio e plastica durante la fase di montaggio (quindi più probabile si nel LTE che ha più antenne). Allo stato attuale Apple non lo considera dunque un "difetto" e pertanto non attiva riparazioni o sostituzioni in garanzia correlate a leggere curvature del case. Ovviamente chi lo ha appena acquistato potrà sempre restituirlo e sono incline a credere che nei casi singoli si possa comunque ottenere giusto supporto grazie all'elasticità dei tecnici e del supporto Apple, ma soprattutto immagino vi saranno ulteriori sviluppi in futuro visto che d'ora in avanti ci sarà molta più attenzione sulla cosa e tutti i possessori di iPad Pro controlleranno il proprio con più attenzione. Io stesso ho fatto subito una verifica con il mio che, per fortuna, risulta completamente piatto e spero sia così anche per i vostri.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.