Apple vs Qualcomm, il 15 aprile 2019 si apriranno le ostilità in tribunale

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Maurizio Guerra, Mauro Vanzelli.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Niente tregua natalizia, né tantomeno in generale, tra Apple e Qualcomm. La saga legale, che ormai ha di fatto sostituito quella chiusasi alcuni mesi fa che aveva per anni contrapposto Apple a Samsung, prosegue nel suo iter verso il processo. Le speranze di Qualcomm di raggiungere un accordo prima di dibattere i contenziosi (i costi delle licenze e le presunte violazioni di segreti industriali da parte di Apple) si sono infrante forse definitivamente questa settimana con la smentita ufficiale da parte di uno degli avvocati della società di Cupertino, William Isaacson.

Come riporta 9to5Mac (a sua volta dal quotidiano San Diego Union-Tribune), Isaacson ha seccamente confutato le dichiarazioni recenti di Qualcomm per bocca del suo CEO Steven Mollenkopf in merito ad un'intesa vicina, sostenendo non solo che la situazione è tutta l'opposto ma anche come tra le due aziende non vi sia stato alcun contatto diretto al di fuori delle varie azioni legali promosse a vicenda. Il processo viene visto come l'unica via per risolvere la questione una volta per tutte.

Davanti a questa realtà apparentemente chiusa a qualsiasi tentativo di ricomposizione, il giudice Gonzalo Curiel, incaricato della causa, non ha potuto far altro che fissare la data della prima udienza, il 15 aprile 2019. Qualcomm ha chiesto l'anticipo a febbraio, ma la mozione non è stata accolta in quanto la corte ha necessità di più tempo per i preparativi. Vedremo dunque in primavera come andrà questo nuovo showdown in tribunale e le sue conseguenze, non solo per Apple e Qualcomm ma pure per Intel, più o meno indirettamente implicata nella situazione.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.