Nei MacBook Pro dal 2016 si può presentare un difetto di illuminazione dello schermo

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Gabriele Centurino, Fabio Vignaroli, Gregorio Seidita, Marco Casanica, Guido Lanzafame, Teresio Demaria, Matteo Del Monte, Roberto Di Lonardo, Massimiliano Zullo, Andrea Ippolito, Cesare Munari.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Qualche giorno fa, Alessio, sul nostro Slack dei donatori, ci ha mostrato uno strano problema allo schermo del suo MacBook Pro 13" Touch Bar del 2016. Sembrava come se alcuni LED destinati alla retroilluminazione dello schermo si fossero spenti, creando una difformità molto evidente nella zona bassa. Ci ha chiesto un consiglio su come comportarsi, visto che la garanzia era scaduta, ed io ho suggerito di recarsi comunque in un Apple Store. Sui difetti ricorrenti l'assistenza riceve spesso indicazioni dall'alto per riparare senza troppe storie, anche fuori garanzia, e avevo già sentito nominare un problema simile da una persona ben informata.

Senza neanche doversi lamentare troppo, Alessio ha ottenuto il cambio dello schermo e, visto che anche alcuni tasti davano problemi, l'assistenza gli ha sostituito per intero pure il top case. In sostanza ha ottenuto schermo, tastiera, batteria e casse nuovi gratuitamente, per un totale in fattura di 800€. Il programma di richiamo per le tastiere a farfalla dei MacBook Pro è noto, mentre per lo schermo il numero di casi è ad oggi contenuto, quindi Apple non ha ancora ufficializzato la cosa anche se è a conoscenza del problema e lo ripara anche fuori garanzia.

Proprio in queste ore, iFixit ha pubblicato un report che indaga la vicenda, spiegando che il problema dipende dai due cavi piatti che collegano lo schermo alla scheda logica nei MacBook Pro dal 2016 in poi. Questi vengono schiacciati nel momento in cui si porta lo schermo alla sua massima estensione e, con il passare degli anni e le sollecitazioni, possono danneggiarsi. Non è possibile stabilire una durata, ma la maggior parte di quelli che stanno presentando oggi il problema sono del 2016 e lo stesso design è stato mantenuto anche nelle generazioni successive fino ad oggi, per cui questa potrebbe essere solo la prima avvisaglia di un fenomeno molto più esteso. Nel qual caso, Apple ufficializzerà sicuramente il programma di richiamo, che sarebbe dunque il secondo di importante entità ad interessare questa linea di portatili. iFixit specifica che nel nuovo MacBook Air il collegamento è leggermente diverso ma potrebbe non essere esente dal problema.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.