Gli AirPods 2 potrebbero avere un case diverso ed una finitura nera opaca

Quando Apple presentò gli auricolari AirPods non mancarono gli scettici. La maggior parte dei commenti negativi sostenevano che avessero un prezzo elevato, come la maggior parte dei prodotti realizzati a Cupertino. Poteva sembrarlo, in effetti, soprattutto comparandoli agli auricolari Bluetooth tradizionali che si vedevano in giro di quei tempi. Personalmente ho sostenuto fin da subito che il prezzo fosse giustificato e nella recensione ho definito questi due piccoli auricolari come briciole di magia. Il riferimento era per l'esperienza d'uso, davvero semplice ed appagante, che ero sicuro fosse difficile da eguagliare. Il tempo è stato galantuomo e ci ha dimostrato che gli auricolari true-wireless economici esistono ma fanno pietà e quelli buoni costano persino più degli AirPods e non sono altrettanto smart. Personalmente ritengo che siano il miglior prodotto realizzato da Apple nel 2016 e che siano rimasti ancora in vetta alla classifica nel 2017, affiancati dall'iPad entry-level nato quell'anno e al successivo iPhone X.

ipad-pro-10.5-airpods

Il prezzo, per giunta, è stato molto meno salato del previsto per molti acquirenti, sia perché per un periodo sono stati offerti in omaggio aprendo un conto/carta BuddyBank, sia perché abbiamo trovato @SaggeOfferte anche a meno di 120€ nel corso del 2018. Per qualche ragione legata ai canali distributivi, oggi è molto più difficile trovarli in promozione e onestamente non converrebbe neanche comprarli. Ad inizio novembre, infatti, è stata resa nota la certificazione ottenuta dalla seconda generazione di AirPods dotata di Bluetooth 5. La beta di iOS 12.2 ha poi confermato l'imminente arrivo ed il supporto ad Hey Siri, che era stato già menzionato dai rumor come possibile miglioria insieme alla resistenza al sudore.

Ulteriori indizi arrivano oggi descrivendo la possibilità di alcune varianti estetiche. Pare infatti che la nuova versione con case compatibile con la ricarica Qi potrebbe subire una leggera modifica al case per renderlo più ergonomico ed introdurre la colorazione nera con una finitura opaca simile a quella dei Pixel 3 – che potrebbe arrivare anche sui futuri iPhone 2019. Il prezzo di listino dovrebbe rimanere invariato ma per la data di annuncio non c'è ancora chiarezza. Tutto sembra però confermare l'arrivo in primavera, insieme ai nuovi iPad ed iPod touch. Il ritardo finora registrato potrebbe, secondo alcuni, essere dovuto alla volontà di attendere ulteriori sviluppi sulla base AirPower, che anche se si pensava fosse ormai archiviata potrebbe fare un gradito ritorno entro la fine di quest'anno.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.