Apple in azione in Italia, tra un'acquisizione e una serie di concerti

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Antonio Chiumiento, Roberto Vigna.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Ogni tanto fa piacere, soprattutto in presenza di situazioni positive, riportare le notizie che riguardano Apple e l'Italia. Non si tratta di HomePod, per quello purtroppo occorre ancora aspettare. Nondimeno però sono iniziative interessanti, specialmente la prima di cui parliamo dato che è un investimento diretto su una realtà italiana. È l'acquisizione di Stamplay, anticipata da Il Sole 24 Ore prima e confermata dall'Università Roma Tre (via setteBIT), dove ha avuto le sue origini la startup, poi.

Le cifre ufficiali non sono state rese note, ma si parla di un esborso attorno ai 5 milioni di Euro, l'equivalente di un caffè per Apple ma un grandissimo premio agli sforzi dei fondatori di Stamplay, Nicola Mattina e Giuliano Iacobelli, e degli investitori che hanno dato fiducia alla realtà nei suoi primi anni di attività. La mission aziendale era di semplificare lo sviluppo di app attraverso strumenti di personalizzazione ed automazione, anche attraverso il supporto a numerose API terze pronte da integrare nel prodotto finale. Stamplay aveva ottenuto le luci della ribalta già nel 2016, vincendo il contest "Everywhere Initiative" organizzato da Visa e avviando anche una collaborazione con quest'ultima. Ora le capacità della startup, così come delle sue menti sinora suddivisesi tra Roma, Londra e San Francisco, saranno a completa disposizione della mela.

L'altra mossa tricolore di Apple non riguarda le acquisizioni e si sposta nell'ambito musicale. A partire dal 28 marzo inizierà infatti una serie di concerti gratuiti Apple Music Live, che si svolgeranno al peculiare Store meneghino di Piazza Liberty, sin dalla sua progettazione pensato per accogliere nel suo ampio spazio esterno eventi dal vivo, come da accordi col comune di Milano durante le fasi di approvazione seguite al passaggio di proprietà dell'ex-cinema Apollo. Le esibizioni non avranno alcun costo per gli spettatori, ma prevederanno comunque un sistema di biglietti con annessa registrazione. Per il live di Mengoni si avrà tempo per accreditarsi fino alle 10 di domenica 24 marzo, dunque gli interessati faranno bene ad effettuare l'operazione il prima possibile. L'iniziativa proseguirà per tutti i prossimi mesi fino ad ottobre, con gli artisti ospiti che verranno svelati man mano. Unica anticipazione, riportata da Rolling Stone, è il concerto finale che vedrà esibirsi il celebre compositore Ludovico Einaudi.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.