Canon EOS 250D: la reflex che sfida le mirrorless per dimensioni e leggerezza

Mentre il segmento mirrorless avanza a tutto spiano, facendo pure incetta di premi coi TIPA Awards 2019, Canon aggiorna la più piccola delle sue reflex presentando la nuova EOS 250D. La fotocamera mantiene le precedenti forme e dimensioni, proseguendo la fortunata saga che ha avuto inizio con la 100D e confermandosi come la più leggera della categoria.

In realtà è leggermente più grande di quel primo modello, ma come nella 200D qui c'è lo schermo articolato ad una migliore ergonomia. La piccola reflex eredita diverse novità dalla M50, tra cui il processore Digic 8, il sensore APS-C da 24MP e la messa a fuoco Dual Pixel CMOS AF in live view (mentre utilizzando il mirino ci sono solo 9 punti AF per rilevamento di fase).

Il mirino è ancora un economico pentaspecchio con copertura limitata al 95%, mentre lo schermo LCD da 3" ha 1 milione di punti, è completamente articolato e touch screen. La raffica si attesta su 5fps (anche se il buffer non è dei migliori) e l'otturatore raggiunge al massimo 1/4000. Ci sono sia il Wi-Fi che il Bluetooth e la batteria consente di raggiungere oltre 1000 scatti utilizzando prevalentemente il mirino.

È chiaramente un modello entry-level ma io ho utilizzato per diversi mesi la 100D per il video di eventi in qualità di seconda camera e devo dire che il suo rapporto dimensioni/qualità è davvero interessante. Molte mirrorless attuali sono più grandi, con eccezione dello spessore che qui è chiaramente maggiore per la presenza dello specchio.

Proprio in questo ambito segnalo l'interessante presenza dell'ingresso microfonico, che unito allo schermo ribaltabile e all'ottimo Dual Pixel AF con rilevamento del volto e degli occhi, può risultare davvero comodo per i vlogger. Tuttavia la registrazione in 4K è pesantemente penalizzata dal forte crop, che pare ormai uno dei segni distintivi peggiori delle fotocamere Canon di ogni fascia e prezzo.

In qualità di fotocamera entry-level è piuttosto interessante, perché sembra un ponte tra passato e futuro, offrendo una buona esperienza d'uso anche con lo schermo a differenza delle vecchie reflex. Inoltre Canon ha aggiunto tutta una serie di funzioni pensate per i neofiti, come l'Assistente Creativo con effetti e regolazioni che si possono anche applicare sulle foto già scattate. La EOS 250D sarà disponibile a partire dal 25 aprile e manterrà più o meno il prezzo di lancio della 200D, con un listino suggerito di 649€.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.