Fujifilm annuncia la GFX 100: medio formato da 100MP con stabilizzazione

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Nicolò Dondi, Stefania Gagliano.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Se guardiamo al mondo delle mirrorless possiamo notare che Canon, Nikon e Sony hanno rimarcato l'approccio Reflex offrendo due tipologie di sensori, APS-C e full-frame. Due case produttrici si sono sottratte a questa "logica" e sono Panasonic, che ha sempre puntato sul Quattro Terzi e solo recentemente è passata al FullFrame, e Fujifilm, che ha invece scelto di lavorare in APS-C per tutta la sua lineup, aggiungendo poi il medio formato nella fascia più alta.

Oggi è stata ufficialmente annunciata la nuova testa di serie Fujfilm GFX 100, che è davvero una primizia in moltissime categorie. Innanzitutto ha un sensore stabilizzato da 102MP grande 43,8mm x 32,9mm (circa 1,7x più grande rispetto al full-frame), è dotata di AF per rilevamento di fase e contrasto con Face e Eye Detection ed è capace di registrare filmati in 4K. Il sensore è di tipo retroilluminato ed è dotato di pixel per il rilevamento della fase, questo consente alla GFX 100 di essere fino a due volte più veloce delle precedenti GFX. Inoltre la stabilizzazione a 5 assi è in grado di raggiungere 5,5 STOP di efficienza.

Ovviamente non possiamo non parlare del corpo macchina che. per la prima volta in casa Fujifilm, incorpora il grip verticale. E lo  mantenendo tutto sommato delle dimensioni contenute per la tipologia di prodotto: 156 x 163 x 103mm x 1,4kg. Realizzato in lega di magnesio, è resistente a polvere ed umidità ed incorpora un vano per inserire 2 batterie.

Sono presenti 3 display: il principale è da 3,2" con risoluzione di 3,26 milioni di punti ed è incernierato come sulle X-T3, il superiore è da 1,8" e il posteriore (posto sotto il display principale) è da 2,05". Questi ultimi due sono personalizzabili per visualizzare informazioni di scatto, istogramma, dati EXIF, ecc... Ovviamente è presente anche il mirino ottico, realizzato allo stesso modo della precedente GFX 50S (recensione), ovvero è staccabile e dispone di un accessorio per la regolazione dell'inclinazione, ma in questa incarnazione è dotato di un pannello OLED da 5,76 milioni di pixel con un ingrandimento dello 0,86x.

Le prestazioni video arrivano a 4K@30p (10 bit 4:2:0 interno e 4:2:2 esterno) con sovracampionamento dati equivalente a circa 50,5MP, possibilità di registrare in F-Log e HLG e il supporto a codec ad alta efficienza H.265. Non possono mancare le famose simulazioni pellicola. Disponibile anche la simulazione Eterna per la prima volta su una medio formato, qui adattata all'ampia gamma dinamica e al supporto ai file a 16 bit. Presente anche il Wi-Fi che per l'occasione guadagna la doppia banda a 5 GHz. La GFX 100 è una fotocamera tutta da scoprire e che entrerà facilmente nella dreamlist di molti fotografi professionisti. Sarà in vendita da luglio 2019 ad un prezzo suggerito di 11.185€.

Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.