La rinnovata gamma di smart device Facebook Portal arriva anche in Italia

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Giacomo Tacconi, Maurizio Bergo.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Smart speaker e display, un mercato sempre più in espansione a cui nessuno vuole rinunciare. Nemmeno Facebook, che conta sulla sua esperienza social per dare una maggiore connessione tra i dispositivi e gli utilizzatori. La gamma Portal ha debuttato negli USA lo scorso anno, tastando le acque nell’ambito smart per il gruppo di Mark Zuckerberg. Dopo i riscontri positivi, arriva il rinnovo della lineup e lo sbarco nel Vecchio Continente, Italia inclusa.

La serie Portal si basa, come prevedibile, su una forte integrazione coi vari servizi della famiglia Facebook, inclusi Instagram, Messenger e WhatsApp. La parte di assistenza virtuale è invece una conoscenza già nota: Alexa, che Amazon offre per l’integrazione anche al di fuori dei suoi Echo. Portal è il dispositivo più grande del trio, con uno schermo touchscreen da 10″ HD, in grado di adattare luminosità e tonalità all’ambiente circostante, e un set audio composto da due altoparlanti stereo, un woofer posteriore (per una potenza totale di 10 W) e 4 microfoni. La videocamera integrata è da 13 Megapixel, con campo visivo di 114° e cattura video in alta definizione. La struttura del device consente di collocarlo in verticale od orizzontale senza alcuna differenza nell’uso. Tutte le stesse caratteristiche si ritrovano nel Portal Mini, ad eccezione dello schermo che scende ad 8″.

Del trio, però, forse il più interessante è Portal TV. Rispetto agli altri, non prevede schermo, appoggiandosi direttamente al televisore cui viene collegato via HDMI. La forma ricorda vagamente accessori come il Kinect di Microsoft, che aveva tuttavia altri scopi, e permette di collocarlo sopra o sotto il TV a seconda delle proprie preferenze. La fotocamera qui è da 12,5 Megapixel, ma con un campo visivo leggermente maggiore, fino a 120°. Il comparto audio è qui composto dai soli microfoni, che sono 8, e l’interazione avviene sia tramite la voce sia col telecomando incluso nella confezione. Portal TV può però fare anche da set-top-box, supportando Amazon Prime Video, il servizio streaming di casa Facebook Watch ed altri ancora; al momento alla lista sembrano ancora mancare alcuni nomi di peso, come Netflix, ma la lista è in espansione. Sul fronte musicale, sono supportate numerose piattaforme, a partire da Spotify. Gli stessi servizi possono essere utilizzati anche sui modelli con schermo.

Sul piano software, tutti dispongono delle medesime capacità. Durante le videochiamate, la camera mantiene il focus sull’utente anche mentre si muove nell’ambiente, mentre per l’audio viene utilizzata l’intelligenza artificiale per ridurre al minimo il rumore di fondo, garantendo conversazioni nitide. Story Time consente di creare storie da pubblicare sui vari servizi di Facebook, con musiche, animazioni ed effetti in realtà aumentata da applicare. La modalità Superframe, infine, semplicemente riutilizza i Portal come cornici digitali per foto e video quando non sono in uso attivo.

Naturalmente, la preoccupazione maggiore per quel che riguarda qualsiasi prodotto a marchio Facebook è la privacy, a maggior ragione dopo la recente stangata miliardaria comminata dalla FTC. Videocamera e microfono possono essere disabilitati in qualsiasi momento tramite le impostazioni software o un pulsante fisico presente nei dispositivi; come ulteriore misura preventiva, si può porre sul sensore fotografico la copertura integrata. Altre misure a favore della privacy prevedono l’elaborazione di tutti gli effetti AI in locale sui terminali e la possibilità di cancellare in qualsiasi momento le interazioni vocali registrate. Infine, tutte le videochiamate sono protette da codifica end-to-end.

Portal e Portal Mini saranno in vendita a partire dal 15 ottobre, mentre Portal TV arriverà il 5 novembre; tutti sono però già pronti al preordine sul sito ufficiale (stranamente non ancora tradotto dall’inglese). Portal Mini, il più economico, ha un prezzo di 149€ e può essere ordinato nelle colorazioni nero e bianco; le stesse del Portal, che può essere acquistato a 199€. Portal TV è invece disponibile solo in nero e costa 169€. Ad essi si affianca il già esistente Portal+, versione maggiorata con schermo da 15,6″ e sistema audio da 15 W, che con l’occasione sbarca pure da noi al prezzo di 299€, nelle tonalità nero e bianco. Per chi acquista due dispositivi, è previsto uno sconto di 50€ sul totale.

Alcuni link presenti nell'articolo possono presentare codici di affiliazione con i partner sponsorizzati.
Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.