Apple annuncia gli AirPods Pro con riduzione del rumore attiva

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Marzio De Cristofaro, Marzio De Cristofaro, Paolo Palumbo, Giuseppe Pintore, Franco Magro, Massimo Tofanelli, Matteo Quadri.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

State ancora aspettando l'evento Apple di ottobre? Forse non ve ne siete accorti ma è già arrivato, sotto forma di una pagina web nella sezione Newsroom del sito Apple.com (su quello italiano tutto tace per ora) annunciata dal solito Mark Gurman. Insomma, se non badate molto alla presentazione, Apple ha appena reso disponibili le tanto vociferate AirPods Pro.

Le AirPods Pro hanno un nuovo design, più corto e con i terminali in silicone che le rendono più stabili e aumentano l'isolamento acustico. Inoltre hanno un nuovo sistema di condutture per mantenere una pressione uguale tra interno ed esterno dell'orecchio e la modalità Ear Tip Fit Test che analizza orecchio per orecchio l'analisi del gommino verificando la resa.

Come ci hanno segnalato i vari rumors, i nuovi auricolari Apple hanno la riduzione attiva del rumore (ANC) che grazie all'uso di due microfoni e ad un controllo software avanzato, è in grado di eliminare selettivamente per ogni auricolare il rumore esterno. I due microfoni sono uno rivolto verso l'esterno, per analizzare il rumore ambientale e far produrre al software la sua versione contraria, ed uno rivolto verso l'interno per eliminare i rumori residui ancora presenti. E la misurazione viene effettuata 200 volte al secondo. La struttura dei nuovi auricolari Apple è certificata IPX4 per la resistenza all'acqua e sono quindi ideali anche per gli sportivi.


Gli AirPods Pro hanno una qualità sonora superiore alle AirPods tradizionali grazie all'Adaptive EQ, un sistema che adegua automaticamente l'equalizzazione in base alla forma dell'orecchio dell'utilizzatore. Inoltre, secondo Apple, gli auricolari sono in grado di riprodurre le frequenze basse fino a 20Hz.

Grazie alla riduzione del rumore c'è anche la possibilità di ascoltare quanto succede all'esterno e qui entra in gioco la modalità Trasparenza, utile quando siamo nel traffico o non dobbiamo perdere un annuncio importante (tipo il nostro nome da Starbucks). Per passare dalla modalità di cancellazione del rumore a quella trasparenza c'è un nuovo sensore di pressione sullo stelo delle AirPods Pro (capace di riconoscere il tocco singolo, doppio tocco, triplo tocco e tocco prolungato), utilizzato anche per i comandi Play Pausa e controllo delle tracce, oppure possiamo controllare queste funzioni dal centro di controllo del nostro iPhone.

Gli AirPods Pro hanno integrato il SiP Apple H1 che con i suoi 10 core audio è in grado di offrire audio a bassa latenza, cancellazione del rumore adattiva, Hey Siri e tutto quello che riguarda la gestione di questi auricolari. La batteria integrata permette sempre 5 ore di riproduzione (come gli AirPods originali) se usate senza cancellazione del rumore, o 4 ore e mezza se usate con la cancellazione del rumore attiva. Come sempre la custodia integra una batteria che è in grado di estendere l'autonomia delle cuffie a 24 ore ed ha la ricarica wireless (ma integra comunque il connettore Lightning). Gli AirPods Pro sono già in prenotazione da ora presso Apple Store Online al prezzo di 279€ in 25 paesi (Italia compresa). Da notare che richiedono iOS 13.2, che sarà probabilmente rilasciato domani dato che è il giorno di partenza della disponibilità, e nella confezione è incluso un cavo da USB-C a Lightning.

Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.