Fujifilm lancia la Instax Mini Link, nuova stampante per smartphone

Continua senza sosta il lavoro di Fujifilm per far ritornare la passione per la stampa in questi tempi di immagini prettamente digitali e di foto prodotte e consumate sugli smartphone. Da oltre 20 anni (almeno in giappone dove la Instax è stata introdotta nel 1998) il successo di questa linea è sotto gli occhi di tutti, e oggi Fujifilm introduce una nuova stampante la Instax mini Link.

Si tratta di un modello compatto e leggero (200g) che dispone di connettività Bluetooth e di una app companion con tantissime funzioni, tra cui Video Print che consente di stampare un fotogramma di un video, Match Test, un gioco che offre un test di compatibilità con uno o più amici fornendo il risultato stampato sulla foto o Party Print che crea un'unica immagine a partire dalle foto inviate tramite smartphone (fino a massimo 5 utenti). Si possono, ovviamente, anche applicare effetti alle foto, proprio come siamo abituati a fare con instagram.

La Instax mini Link ha un sensore di movimento integrato che ci consente di usarla come un telecomando quando scattiamo con la sua App. Possiamo ad esempio controllare lo zoom semplicemente capovolgendo la stampante o scattare la foto premendo il tasto di accensione. Un'altra funzione interessante è quella della ristampa: si tiene la stampante rivolta verso il basso, si preme il tasto centrale e si può fare swipe up dall'app come se si volesse inviare la foto alla stampante. La stampante sarà disponibile da domani in 3 colori: Dusky Pink, Ash White e Dark Denim al prezzo consigliato di 119,99€. Insieme alle stampanti è stata presentata anche una nuova pellicola Instax denominata Mermaid Tail che ha il bordo colorato con una sfumatura molto particolare.

Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.