Microsoft presenta il Surface Laptop 3, con e senza Alcantara e anche da 15" (con AMD)

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Riccardo Saettone, Donatello Mancuso, Michele Castelli, Alessandro Rodolico, Antonio D'Agostino, Antonio Chiumiento, Pierpaolo Milan.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Quando nel 2012 ci fu il lancio dei primi Surface, furono non pochi gli interrogativi sull'allora nuova iniziativa di Microsoft. Un progetto ambizioso, frenato però non da pochi ostacoli, inclusi quelli post-lancio costituiti da Windows 8. Negli anni, però, quella che è stata una delle ultime scommesse di Steve Ballmer quand'era CEO può essere considerata vinta, con modelli sempre più perfezionati e graditi al grande pubblico. Oggi a New York la gamma di portatili è stata revisionata pressoché da cima a fondo, iniziando col Surface Laptop 3.

Un design molto elegante e rifinito, ancor più del predecessore, beneficiando di un'opzione molto attesa e richiesta: alla variante in Alcantara, già presente nelle precedenti versioni, se ne affianca una tutta in alluminio, che teme molto meno possibili "maltrattamenti". Il trackpad è il 20% più grande rispetto il Surface Laptop 2, agevolando ulteriormente l'esperienza d'uso quotidiana. Anche la tastiera retroilluminata è stata sottoposta a miglioramenti, con una corsa massima che ora arriva a 1,33 mm per rendere più piacevole la digitazione. Si parte dal modello da 13,5", che ripropone il già noto schermo PixelSense multitouch con supporto alla Surface Pen opzionale e all'interno dispone di processori Intel Core serie Ice Lake, nello specifico il quad-core Core i5 1035G7 e l'i7 1065G7 a seconda di quanto configurato in fase d'acquisto.

Variabile è pure la dotazione di RAM LPDDR4X, 8 o 16 GB, e lo spazio d'archiviazione, da 128 GB ad 1 TB aggiornabile anche successivamente all'acquisto essendo su slot NVMe. La connettività senza fili prevede Wi-Fi 6/802.11ax e Bluetooth 5.0, mentre quella cablata è composta da una presa USB-C, una USB-A, la proprietaria Surface Port e il jack cuffie da 3,5 mm. Per la cattura video troviamo una videocamera 720p, utilizzabile anche per l'autenticazione Windows Hello, coadiuvata da due microfoni; la riproduzione audio è invece affidata ad altoparlanti con supporto Dolby Audio. L'autonomia dichiarata è fino a 11,5 ore ed è supportata la ricarica rapida, che consente di ripristinare l'80% in circa un'ora.

Un'altra novità del Surface Laptop 3 è costituita dall'arrivo del modello da 15". Il display ha le stesse tecnologie del fratello minore, ma con una risoluzione leggermente più alta, 2496 x 1664, che consente di mantenere i 201 PPI. La differenziazione prosegue poi sul fronte CPU, dove di base si troveranno processori AMD Ryzen, nello specifico i quad-core 5 3850U con GPU Vega 9 e 7 3780U con RX Vega 11, personalizzati Surface Edition per Microsoft al fine di garantire prestazioni ancor maggiori rispetto alle varianti comuni laptop dei Ryzen. L'occhio è rivolto soprattutto al rendering e a Photoshop, ambiti in cui spesso occorre ricorrere a soluzioni più potenti, specialmente in ambito grafico. Qui abbiamo RAM di tipo DDR4, non LP, e si può arrivare sino a 32 GB massimi. Nondimeno c'è una piccola regressione sul fronte Wi-Fi, dato che ci si ferma a 802.11ac, che però con le capacità 2x2 MIMO non dovrebbe poi far sentire così tanto la mancanza dello standard superiore. Nelle versioni aziendali del Laptop 3 da 15" si potrà scegliere di andare sul classico con Intel, stessi processori sopra descritti per il 13,5", e in questi casi è disponibile pure il Wi-Fi 802.11ax. Identica la dotazione di porte così come l'autonomia dichiarata, fino a 11,5 ore.

Surface Laptop 3 sarà preordinabile dalle prossime ore sul Microsoft Store anche in Italia, con prezzi che partono da 1.169€ per il modello da 13" e 1.399€ per quello da 15"; le versioni aziendali, o commercial, salgono rispettivamente a 1.269€ e 1.469€. Sono 4 le tonalità disponibili tra cui scegliere, suddivise per materiale: Platino e Blu Cobalto per chi vorrà la tastiera in Alcantara, Nero e Sabbia per chi invece preferirà il metallo nudo.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.