HP Envy 32" All-in-One è l'iMac che molti utenti Apple vorrebbero

Mentre stiamo riscaldando i motori per riprendere le attività in questo 2020, il CES sta iniziando a sfornare molte novità che entreranno nelle liste dei desideri di tutti noi. Quella che vi voglio presentare subito si chiama HP Envy 32" All-in-one, un computer che fa venire l'acquolina in bocca. Fin dall'epoca dell'iMac G3 il territorio dei "tutto-in-uno" è stato ipotecato da Apple, che nel corso degli anni li ha resi sempre più moderni e potenti. Sono stati pochi i tentativi della concorrenza di fare di più e meglio, tanto che anche alcuni utenti PC hanno acquistato iMac quando desideravano una postazione completa e compatta, ideale sia a casa che negli uffici, soprattutto negli ambienti di rappresentanza. E mentre le attenzioni di Cupertino nel 2019 sono state rivolte ai nuovi Mac Pro e MacBook Pro 16", gli iMac rimangono stagnanti. Il design è quello da troppi anni, gli schermi pure e le caratteristiche tecniche sono progredite linearmente seguendo soltanto le nuove generazioni di CPU e molto poco sulle GPU.

Probabilmente si sta lavorando ad un aggiornamento importante dietro le quinte – o almeno è questo che speriamo – ma nel frattempo si è creato uno spazio per chi vuole osare un po' di più. HP non è nuova agli all-in-one ma mai nessuno mi aveva colpito come questo. Il design paga il suo importante tributo all'iMac, ma si sa anche distinguere quando deve. Il display da 32" è un 4K HDR-600 DCI-P3 10 bit che regala ottime immagini e che risulta essere della taglia giusta per poter godere appieno di contenuti multimediali così come per crearli. Sono ormai 3 anni che lo ripeto:

i 27" in fascia top non sono più adeguati

E anche se Apple punta alla qualità "Retina" con le modalità HiDPI e risoluzioni più elevate, il 4K spalmato su una diagonale da 32 risulta godibilissimo. Chiunque ne abbia uno ve lo può confermare e io stesso ve lo dico scrivendo dal mio iMac Pro con un 27" 5K che cambierei immediatamente con un 32" 4K... se solo potessi!

Le cornici sono sottili e costanti, mentre in basso c'è un'ampio spazio dedicato ad una sorta di soundbar integrata firmata Bang & Olufsen. È ricoperta in tessuto e sporge nell'area inferiore, così da ad offrire un'esperienza d'ascolto nettamente superiore.

In alto si nota l'assenza di webcam ma in realtà è presente in uno scompartimento a scomparsa meccanico, così si risolve anche il problema di chi non vuole avere la camera sempre attiva quando in realtà non la sta usando. Il colore scuro della livrea ricorda da vicino quello dell'iMac Pro ed è inutile tentare di nascondere che tutti, più o meno, guardano ad Apple quando si tratta di all-in-one (e non solo). Tuttavia HP si è spinta dove Apple non vuole o non è ancora andata, sia per le linee più fresche che per lo schermo maggiorato. Bella anche la chicca dell'area Qi nella base per ricaricare lo smartphone.

La dotazione di porte è misurata ma ben variegata, includendo una Thunderbolt 3, una USB-C, due USB-A, 2 HDMI (out / in) e la Ethernet. All'interno troviamo CPU Intel di nona generazione, buona dotazione di RAM (che a parità di prezzo è nettamente superiore rispetto a quella degli attuali iMac) e soprattutto GPU NVIDIA di ultima generazione.

I prezzi non sono bassi ma l'offerta è interessante perché concreta e con molti aspetti davvero positivi. Ad esempio il modello con i7-9700, 32GB di RAM, 512GB SSD NVMe + 1TB HDD e GeForce RTX 2060 dovrebbe costare circa 3200€, dunque vale il vecchio adagio per cui se prendi un case e ci metti dentro la stessa "roba" si può risparmiare, tuttavia non si ottiene lo stesso design pulito, compatto e senza cavi. Tutti motivi che hanno praticamente fatto sparire gli assemblati dalla maggior parte delle scrivanie nel mondo. E comunque un iMac 27" sostanzialmente comparabile costa almeno 1000€ in più-

Vi includo di seguito anche i commenti degli altri SaggiAutori su questo HP ENVY 32" All-in-one:

Non trattiamo su queste pagine, per motivi tecnici e legali, la questione hackintosh. Ma non si può negare che questo HP tenta a metterci macOS su, di vederlo all’opera su quello che l’iMac potrebbe essere e diventare se Apple decidesse di osare di più. Purtroppo o per fortuna, ci pensa la stessa HP a togliere la tentazione, adottando GPU Nvidia per le quali Apple ha la stessa passione e supporto che abbiamo noi per le zanzare in estate, ossia zero. – Giovanni

Hp Envy 32 insegna ad Apple che una evoluzione del settore degli all in one è ancora possibile: cornici ridotte al minimo, ampio display 4K e audio di ottima qualità accompagnano una dotazione hardware di tutto rispetto, pur mancando il suffisso “Pro” nel suo nome. Chissà se questo computer non porti un po’ di ispirazione per un rinnovo ragionato della gamma iMac nel corso del 2020. – Elio

Non sempre sottile è meglio, anzi mi piacciono molto le forme leggermente irregolari di questo nuovo HP, la dimensione dello schermo è quella giusta ed è stata posta giusta enfasi anche nel comparto audio integrato. Apprezzo inoltre la webcam a scomparsa (anche se sarebbe stata più cool se motorizzata invece che manuale) e lo spazio per la ricarica Qi integrato nella base. – Massimiliano

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram