Creare un accesso diretto alla cartella iCloud Drive senza il Finder

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Roberto D'Orta, Manuel Riguer, Eric Festa, Tommaso D'Antuono, Federico Masserini, Luca Bianchi, Maurizio Chiarotto.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Ogni tanto capita di scontrarsi con dei problemi insoliti, cose sulle quali non ci si è mai soffermati a pensare finché non si rivelano essere dei piccoli ostacoli. Oggi, ad esempio, stavo aprendo un progetto di Premiere Pro per eseguire dei test di confronto tra iMac Pro e MacBook Pro 16" (sì, per la fantomatica recensione che ancora non è uscita...) e mi sono accorto che dalle app che non usano il Finder nativo per navigare tra i file (e sono quasi tutte quelle professionali) non c'è un link diretto ad iCloud Drive. Io tendo ad utilizzarlo proprio per stoccare quei contenuti che mi servono su tutti i Mac, quindi alcune preferenze per le app e cose simili, comprese le risorse per i benchmark. Così quando ho aperto questo progetto e dovevo linkare ad un file video presente all'interno di iCloud Drive mi sono accorto che non potevo farlo.

La cartella che contiene tutti i dati del nostro iCloud non si trova fisicamente nella nostra home e non è neanche un volume di sistema. Quindi l'accesso si vede solo dal Finder tramite la barra laterale mentre fisicamente è localizzata in ~/Library/Mobile\ Documents/com~apple~CloudDocs/. Dunque per risolvere il problema ed evitare di trovarmi nuovamente di fronte a questo limite, ho deciso di aggiungere alla mia home un segnaposto che indirizza proprio al mio iCloud Drive. Ho utilizzato un link simbolico, dunque ho aperto il Terminale ed ho eseguito questo comando:

ln -s ~/Library/Mobile\ Documents/com~apple~CloudDocs ~/iCloud 

Una volta eseguito il comando (che è uguale per tutti dato che il simbolo tilde ~ si riferisce sempre alla nostra home, qualsiasi sia il suo nome), ho aggiornato il file browser di Premiere ed ho visto apparire la cartellina con nome iCloud potendo accedere ai file che mi servivano. Finché si usano app che si appoggiano al Finder la cosa non sarà necessaria, mentre si rivelerà utile per tutti coloro che hanno a che fare con software professionali come appunto Premiere Pro.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.