Coronavirus, la chiusura degli Apple Store al di fuori della Cina si protrarrà fino a nuove indicazioni

Alla fine della scorsa settimana, Apple aveva emesso il proprio punto sulla situazione Coronavirus, spiegando varie misure intraprese tra cui la chiusura di tutti gli Store a livello globale fino al 27 marzo, con eccezione dei negozi cinesi che sono tornati operativi in seguito alle condizioni locali sensibilmente migliorate. Nel resto del mondo non si può purtroppo dire la stessa, pertanto da Cupertino arriva una modifica ai piani: gli Store resteranno chiusi anche oltre il 27 marzo, essenzialmente fino a nuove indicazioni. La decisione arriva anche sulla base delle crescenti ordinanze, nazionali e regionali, emesse da numerosi Stati. È probabile che la riapertura avverrà gradualmente, una volta che le misure di contenimento avranno fatto sufficiente effetto ad eliminare o quantomeno ridurre in modo drastico la diffusione del virus, di certo uno scenario che, soprattutto qui in Italia, purtroppo rischia di non avverarsi molto a breve.

Alcuni link presenti nell'articolo possono presentare codici di affiliazione con i partner sponsorizzati.
Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.