DJI presenta Mavic Air 2, ora con sensore 48 Megapixel

Questa notte il famoso produttore di Droni DJI, ha svelato ufficialmente il nuovo Mavic Air 2, un modello leggero, pieghevole e dalle ottime caratteristiche tecniche. Il drone pesa 570 grammi (in ordine di volo) e questo lo rende più pesante del modello che va a sostituire ma il peso in più è sicuramente giustificato dalle specifiche tecniche migliorate e da una costruzione più solida.

Per prima cosa adesso l'autonomia è di 34 minuti grazie ai nuovi motori, ad un'aerodinamica migliorata ed alla migliore batteria. Altra novità è sicuramente il sensore da 1/2" con risoluzione 48 MP e schema QuadBayer che scatta foto a 12MP di grande qualità grazie alla tecnica del pixel-binning ma può catturare anche a 48MP nella modalità Alta risoluzione se l'ambiente ha una buona luminosità. Sebbene l'aspetto fotografico sia importante, l'uso principale è sicuramente quello legato al mondo video. Anche qui importanti novità: la massima risoluzione video sale a [email protected] con un bitrate di 120Mbps, ma è possibile anche registrare in FullHD fino a 240 fotogrammi al secondo o creare degli Hyperlapse in formato 8K.

Ci sono tante nuove modalità intelligenti come l'HDR photo (scatta fino a 7 foto con esposizione diversa per combinarle automaticamente) oppure la modalità Hyperlight (una sorta di modalità notturna che, come per gli smartphone, combina varie foto con tempi di posa diversi e diversi ISO) ed infine il riconoscimento automatico delle scene che è in grato di adattarsi automaticamente ai tipi di inquadratura (tramonto, neve, erba ecc...) per ottimizzare i colori ed i dettagli.

Aggiornati anche tutti i sistema di modalità di volo automatica, ad esempio è presente l'Active Track 3.0 (sistema di inseguimento automatico), Point of Interest 3.0 e Spotlight 2.0 che permettono di eseguire riprese complesse in totale autonomia. Migliorata la sicurezza del drone con sensori di riconoscimento ostacoli sul fronte e sul retro, sensori e luci sul fondo per atterraggi sicuri. Inoltre il Mavic Air 2 è dotato anche di APAS 3.0 (una sorta di mappatura 3D per riconoscere anche gli ostacoli in altezza) e di un sistema denominato ADS-B (Automatic Dependent Surveillance-Broadcast) che è in grado di rilevare se ci sono altri droni nei paraggi e quindi segnalarli all'operatore (ben prima che si arrivi ad udirli).

Come ultima novità segnaliamo la presenza del sistema OcuSync 2.0 che dona al Mavic Air 2 un raggio di azione di ben 10Km. Il nuovo Mavic Air 2 è già in vendita sul sito DJI a partire da 849€ per la versione normale oppure 1049€ per la Fly More Combo che include ulteriori 6 eliche, due batterie, ed il caricabatterie multiplo. Appena usciranno le prime offerte le pubblicheremo sul nostro Canale Telegram.

Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.