iPhone SE potrebbe restare a lungo privo di un Plus

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Daniele Saron, Francesco Lo Cascio.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Di iPhone SE ne stiamo parlando diffusamente in questi giorni, anche nell'ottica di una prossima recensione da cui certamente non possiamo esimerci, tanta è la curiosità di vedere come si comporta all'atto pratico questo ibrido a cavallo tra il passato e il presente, che come il predecessore del 2016 riprende il SoC dell'attuale top di gamma nel corpo di un design classico. Se 4 anni fa i donatori di parti per la prima generazione di SE furono 6s e 5s, stavolta sono iPhone 11 e 8 a contribuire nel creare la seconda generazione. Stavolta, però, ci si aspettava anche qualcos'altro, che non è invece arrivato.

L'immagine soprastante suggerisce all'istante ciò a cui ci riferiamo: l'iPhone 8 Plus non è stato sostituito, finendo dismesso insieme al fratello minore da 4,7", che invece come sappiamo è stato rimpiazzato proprio da SE. Eppure indizi relativi ad un SE Plus erano stati trovati e pure concreti, suggerito da quella build di iOS 14 messa sotto torchio da 9to5Mac. In generale tutti i "ben informati" sono concordi nel vederlo in arrivo, il problema sembra risiedere nel quando e la risposta potrebbe non essere piacevole.

Jon Prosser è un nome che stiamo imparando a conoscere nelle ultime settimane, rivelandosi sinora un leaker che non ha nulla da invidiare a Gurman e Kuo che sono considerati i mostri sacri in tal senso, nel mondo Apple (a dire il vero, i fornitori d'indiscrezioni stanno crescendo a vista d'occhio nell'ultimo periodo, tutti piuttosto accurati, ancora una volta in barba al culto della segretezza...). Con iPhone SE si può dire abbia avuto un vero momento di gloria, avendo previsto esattamente il giorno di lancio con buon anticipo e battendo lo scetticismo di molti, incluse le testate storiche come 9to5Mac che hanno tentato dei contro-rumor solo parzialmente riusciti. Proprio oggi è ritornato a parlare di Plus nel suo ultimo video, in cui ha affrontato soprattutto soffiate sui futuri iPhone 12, e non ha buone notizie: in base alle sue fonti, non se ne parlerà prima di marzo 2021. Non è la prima volta che menzionava un sensibile slittamento rispetto al modello da 4,7", ma sembrava trattarsi solo di qualche mese di attesa, mentre ora si parla addirittura di quasi un anno.

Può averci messo lo zampino il Coronavirus? È possibile, ma altrettanto questo scenario va ad escludersi proprio dal momento in cui Apple è riuscita a recuperare la produzione di iPhone SE in tempo per il lancio primaverile. Era previsto per marzo, è arrivato ad aprile ma è arrivato. Se il COVID-19 fosse la motivazione, non solo non si parlerebbe del 2021 come lancio per il Plus ma Apple avrebbe anche potuto preannunciarlo pur rendendolo disponibile in un tempo successivo. Più probabile qualche problema di approvvigionamento e/o realizzazione dei componenti necessari. Di più, possiamo dare pressoché per certo si tratti di questo.

Nondimeno, resta il dubbio su come mai Apple non sia riuscita ad ottenerli. In fondo, iPhone 8 Plus era prodotto fino alla scorsa settimana, anzi lo è ancora. Un modello rimosso dall'Apple Store resta in vendita per diverso tempo sugli altri canali, specialmente in alcuni Paesi come l'India dove ufficiosamente la mela si spinge ancor più in basso nelle fasce economiche, e c'è pure il discorso delle unità di ricambio (per quanto i rigenerati siano utilizzati allo scopo in maniera predominante, in caso di loro indisponibilità si deve fornire un sostituto nuovo). Vedendo poi quanto del vecchio dispositivo è stato ripreso in iPhone SE, suona proprio strano pensare che non si poteva fare lo stesso per SE Plus.

Scavando un po' nella dietrologia, potrebbe esserci una motivazione più prettamente commerciale. La gamma Apple odierna è opportunamente diversificata sul piano tecnico, almeno guardando agli iPhone dotati di SoC A13 (XR rimasto ad A12 si colloca nella parte medio-bassa, proponendosi come ingresso alla gamma con Face ID). Abbiamo iPhone SE con una singola fotocamera, iPhone 11 con due fotocamere principale+ultragrandangolare, iPhone 11 Pro con tre fotocamere. Qui SE Plus avrebbe rappresentato un "animale curioso", offrendo due sensori come 11 ma di tipo diverso, dato che il secondo sarebbe stato un teleobiettivo, portando a potenziali confusioni in sede d'acquisto col rischio per i due modelli di rubarsi clienti tra loro. Tra un anno Apple potrebbe invece introdurlo con meno remore, dal momento che 11 non rappresenterà più il fiore all'occhiello della gamma e la nuova generazione risulterà sufficientemente protetta nel suo collocamento.

Nel frattempo si sarebbe potuto mantenere l'iPhone 8 Plus in commercio? Nulla l'avrebbe vietato, ma a Cupertino amano mantenere per quanto possibile la linearità e sarebbe stato un pesce fuor d'acqua il vecchio modello da 5,5", che come prezzo sarebbe stato probabilmente collocato a non molta distanza dal nuovo disponibile solo da 4,7". Si è trattato di una dismissione doverosa per mantenere l'equilibrio, con la consapevolezza che come già detto 8 Plus continuerà ad essere venduto negli altri canali. Vedremo nel corso del tempo come si evolverà la situazione, mettendo intanto Sotto Esame l'iPhone SE appena introdotto, come fatto da Maurizio nel sottostante video dalla doppia anima.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.