Doccia fredda della domenica: Apple raddoppia il prezzo dei 16GB su MacBook Pro

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Giammarco Russo, Gregorio Seidita.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

I MacBook Pro 13" 2020 sono stati aggiornati solo in parte, in quanto le versioni base con 2 porte Thunderbolt 3 hanno mantenuto le CPU di ottava generazione. Ne ho parlato approfonditamente in un approfondimento dove, tra le altre cose, ho evidenziato il vantaggio di prendere il modello con 16GB:

Quindi con meno del prezzo del precedente top (1799€) possiamo prendere il base che ha lo stesso disco da 256GB ed aggiungere 16GB (+125€) arrivando a 1654€.

Le opzioni d'acquisto dei computer Apple sono sempre state molto care, ma lo sono anche quelle dei prodotti premium di altri brand, come ad esempio il Surface Laptop 3 15" (recensione), dove l'upgrade del disco da 128GB a 256GB costa ben 300€. Quindi un raddoppio della RAM per 125€ era davvero positivo, seppure il prezzo dei componenti after market fosse comunque inferiore.

Tuttavia questa mattina ci siamo svegliati con una brutta notizia, in quanto Apple ha raddoppiato il prezzo portandolo a 250€, allineandolo con quello dell'Air 13". Vai a capire le ragioni di questa scelta, ma di certo è andata bene a chi lo ha acquistato con il precedente listino come avevo consigliato.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.