Microsoft lancia Surface Book 3 e Surface Go 2, insieme alle nuove Headphones 2 ed Earbuds

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Federico Bruno, Alessandro Sandrin.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Tempo di rinnovamento anche per l'hardware Microsoft. Presentato in forma virtuale, come ormai da alcuni mesi la situazione Coronavirus sta costringendo molte aziende a fare, l'azienda di Redmond ha oggi aggiornato una parte della gamma Surface, concentrandosi soprattutto sulla fascia alta dell'offerta laptop e quella entry-level per quel che concerne i tablet, non trascurando però gli accessori. Iniziamo dal top di gamma, il 2-in-1 Surface Book 3.

Sul fronte del design, non vi sono grosse novità rispetto ai predecessori. Può essere utilizzato come un tablet multitouch oppure come un portatile tradizionale, dotato di tastiera e trackpad, a seconda delle necessità, con versioni da 13,5" (risoluzione 3000x2000) e 15" (3240x2160). Gli interventi maggiori si sono concentrati tutti all'interno, con l'introduzione di Intel Core i5 e i7 di decima generazione Ice Lake, tutti quad-core e dotati della GPU integrata Iris Plus G7. Chi avrà bisogno di maggiore potenza grafica potrà contare sulle NVIDIA GeForce, rispettivamente la GTX 1650 con 4 GB di RAM dedicata nel 13,5" top e la GTX 1660 Ti nel 15", che beneficia peraltro di un incremento della VRAM a 6 GB. Solo per il business si aggiunge inoltre un'ulteriore opzione costituita dalla GPU professionale Quadro RTX 3000, con stesso quantitativo di RAM grafica della 1660 Ti. Il range di memorie LPDDR4X 3733 a disposizione si articola nei tagli da 8, 16 e 32 GB, mentre per lo spazio di archiviazione si può scegliere tra 256 GB, 512 GB e 1 TB.

Due le videocamere presenti, una anteriore da 5 Megapixel con riconoscimento facciale Windows Hello ed una posteriore da 8 MP, entrambe in grado di catturare video 1080p. Buona la connettività fisica, con due porte USB-A 3.1, una USB-C, due proprietarie Surface Connect, jack cuffie da 3,5 mm e lettore di memorie SDXC; si difende egregiamente pure quella wireless, con Wi-Fi 6 e Bluetooth 5. Non è però prevista un'opzione 4G/5G. Molto interessante, infine, la durata dichiarata della batteria, 15,5 ore per il modello da 13,5" e 17,5 per quello da 15". Più curiosa invece la scelta degli alimentatori: 65 e 102 W a seconda della configurazione scelta sul 13,5" e 127 W per il 15". Il sistema operativo preinstallato è Windows 10 Home nei modelli consumer e Pro in quelli business.

Il Surface Book 3 sarà in vendita dal 5 giugno, ma si può preordinare sullo store Microsoft. Non è un prodotto per tutte le tasche, ha nel mirino la fascia dei MacBook Pro e non lo nasconde. Queste sono le configurazioni disponibili all'acquisto sul canale consumer, con relativi prezzi:

  • 13,5", Core i5, 8 GB RAM, 256 GB SSD, Iris Plus: 1849€
  • 13,5", Core i7, 16 GB RAM, 256 GB SSD, GeForce GTX 1650: 2299€
  • 13,5", Core i7, 32 GB RAM, 512 GB SSD, GeForce GTX 1650: 2849€
  • 13,5", Core i7, 32 GB RAM, 1 TB SSD, GeForce GTX 1650: 3099€
  • 15", Core i7, 16 GB RAM, 256 GB SSD, GeForce GTX 1660 Ti: 2649€
  • 15", Core i7, 32 GB RAM, 512 GB SSD, GeForce GTX 1660 Ti: 3199€
  • 15", Core i7, 32 GB RAM, 1 TB SSD, GeForce GTX 1660 Ti: 3449€

Tra le opzioni è possibile selezionare i servizi Microsoft 365 Personal (49€ per un anno) e Family (79€/anno), l'assistenza complementare Microsoft Complete (249€); inclusa nel prezzo, ma con colore a scelta, è la Surface Pen. Altri due accessori compatibili coi Surface Book 3 sono la Surface Dial, già conosciuta sui modelli Studio, la docking station Surface Dock 2, venduta al prezzo di 299,99€, e il Travel Hub USB-C pensato per la mobilità con porte aggiuntive, 109,99€.

Cambiamo tipologia e fascia di mercato col Surface Go 2, tablet che si propone soprattutto al settore educativo. La maggiore novità estetica qui è anche tecnica, dato che lo schermo touch passa a quota 10,5", con risoluzione Full HD. A seconda della configurazione scelta si possono trovare processori Intel Pentium Gold o Core m3 (niente Ice Lake, si resta sull'ottava generazione); in entrambi i casi la GPU è l'integrata UHD 615. Sempre in base alla variante troviamo 4 o 8 GB di RAM, così come 64 GB su eMMC oppure 128 GB di vero SSD. Le fotocamere sono le medesime del Surface Book 3, incluso il supporto Windows Hello. A livello di porte troviamo una USB-C, una Surface Connect, il jack cuffie da 3,5 mm e il lettore di schede SDXC; è presente inoltre un connettore specifico per l'aggancio alla Cover opzionale con tastiera e trackpad. Ancor più interessante è però il comparto wireless, che prevede di base Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.0, ma anche un'opzione 4G con nano-SIM, che aggiunge pure GPS e GLONASS. La durata dichiarata della batteria è di 10 ore. Preinstallato troviamo Windows 10 Home nella modalità S, che può essere sbloccato gratuitamente nella forma completa attraverso il Microsoft Store.

Rispetto al Book 3, qui c'è meno da aspettare: la fase di preordine dura fino al 12 maggio ed include in omaggio un Surface Mobile Mouse. Anche qui ci troviamo davanti a più configurazioni tra cui poter scegliere:

  • Pentium Gold 4425Y, 4 GB RAM, 64 GB eMMC: 469€
  • Pentium Gold 4425Y, 8 GB RAM, 128 GB SSD: 639€
  • Core m3, 8 GB RAM, 128 GB SSD: 729€ Wi-Fi / 839€ 4G

Le opzioni per Microsoft 365 e Complete sono le medesime viste più sopra per il portatile, a parte la Surface Pen che è supportata ma non offerta nelle opzioni di acquisto. Qui il suo posto nel configuratore viene preso dalla Cover Signature, venduta a 129,99€ nelle colorazioni bordeaux e blu cobalto.

Passando agli accessori, ecco le Surface Headphones 2. La seconda generazione è più confortevole della precedente, che avevamo provato lo scorso anno, ed offrono una qualità audio più elevata, comprensiva di ben 13 livelli di cancellazione attiva del rumore, che può essere regolata direttamente attraverso la manopola posta nel padiglione sinistro, che si aggiunge ai controlli touch per chiamate e riproduzione. L'autonomia dichiarata è di 20 ore e possono essere utilizzate anche con iOS e Android, con app dedicata. Le Headphones 2 sono disponibili al preordine, con ingresso sul mercato il 5 giugno, al prezzo di 279,99€ nelle tonalità grigio chiaro e nero satinato.

Si sono fatte attendere, ma sono finalmente arrivate anche le Surface Earbuds. La risposta di Microsoft alle AirPods ha un design molto peculiare: capsule sono dotate di 4 punti di attacco per garantire la massima aderenza e il comfort nell'orecchio, e la superficie esterna è dotata di supporto touch per compiere numerose azioni rapide come rispondere alle chiamate o cambiare brano in riproduzione su Spotify. I driver Omnisonic sono stati progettati appositamente per offrire la massima qualità audio in ogni situazione. Le Earbuds sono integrate con la piattaforma Office 365 per il compimento di operazioni mediante l'uso della sola voce, come la gestione delle email e permettono la traduzione in tempo reale per le presentazioni PowerPoint in più di 60 lingue. L'autonomia dichiarata su singola ricarica è di 8 ore, che possono arrivare a 24 sfruttando la riserva accumulata nella custodia. Le Earbuds saranno disponibili dal 12 maggio al prezzo di 219,99€.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.