Avvistato AirPower funzionante: progetto resuscitato dopo la chiusura?

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Salvatore Coppola, Davide Monti, EDUARD TOMESCU, Enrico Valzano, Antonio Martella, Andrea Castiglione.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Vi ricordate l'AirPower? E come potreste dimenticarlo! Nell'ultima decade è stato tra i più evidenti strafalcioni compiuti a Cupertino, con l'annuncio in pompa magna seguito da una lunga attesa conclusa con la cancellazione del progetto. A quanto pare, però, Apple potrebbe non aver proprio gettato la spugna, continuando a lavorarci per riuscire a risolvere i problemi di dissipazione ed alimentazione.

Infatti Jon Prosser ha pubblicato sul suo profilo Twitter alcune immagini che lo ritraggono in completa attività, aggiungendo anche alcune precisazioni attraverso degli scambi con i suoi follower.

Nello specifico si parla dell'utilizzo della connessione USB-C (più potente e flessibile di quella Lightning), nonché della possibilità di posizionare ovunque sul pad l'Apple Watch, a differenza di tutti gli altri caricatori Qi in circolazione. Le altre funzionalità potrebbero non aver subito variazioni rispetto all'originale annuncio, andando quindi a dialogare anche con i dispositivi grazie ad un chip ARM custom, in modo da ottimizzare la carica e mostrare statistiche dettagliate.

Se fosse tutto vero come sembra, il prodotto potrebbe arrivare a brevissimo con annuncio durante la WWDC 202 (sperando che a questo giro vada direttamente in vendita o con una brevissima attesa prima della prevendita).

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.