Apple Silicon: spunta un benchmark nativo per il Mac mini DTK con ARM

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Data Brite, Marco Borsò, Andrea Pasqua, Nicola Modugno, Andrea Montagna, Cristian Trebbi, Emanuele Beffa.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Abbiamo già visto un benchmark dell'Apple Developer Transition Kit (DTK) comparso online quando i primi esemplari di questo speciale Mac mini con processore Apple A12Z sono stati consegnati agli sviluppatori. Oggi, però, l'informazione diventa molto più ghiotta dato che basata su una versione di Geekbench nativa per ARM.

Temporaneamente è stato necessario disabilitare le funzionalità di sicurezza e firmare l'app per eseguire il test. Come si era già detto nel precedente approfondimento, questo mostra un risultato ben superiore, salendo a 1098 punti in single-core e superando l'iMac Pro con Xeon W-2170, posizionandosi poco sotto l'Intel Core i7-8569U del MacBook Pro 13" 2020 di ottava generazione. Il risultato multi-core è ancora più interessante, dato che con 4555 punti possiamo collocare questo Mac mini con A12Z sopra al vecchio Mac Pro 2013 nella versione con Intel Xeon E5-1650 V2 (6 core) ma, soprattutto, al pari dell'ultimo MacBook Pro 13" 2020 con i7 di decima generazione.

Per chi non lo sapesse, questo punteggio è una sorta di percentuale di prestazioni per l'esecuzione di alcuni compiti concreti del quotidiano, dalla compressione dei file alla codifica video, navigazione, ecc.. dove 1000 punti sono il riferimento di base relativo all'Intel i3-8100. Quindi 2000 punti significa andare veloce il doppio.

I numeri sono decisamente più alti rispetto agli 833 / 2962 punti ottenuti tramite l'emulazione Rosetta che, per il momento (e non sappiamo se rimarrà così), può accedere solo alla metà dei core. Aumenta anche il punteggio GPU, ma di poco. Si passa da 10851 della versione emulata a 12610 punti (abbiamo spiegato che il codice basato su framework Metal viene eseguito quasi nativamente su ARM). E qui si supera nuovamente il MacBook Pro 13" 2020 di decima generazione con la sua Iris Plus G7.

Se si confronta con le GPU discrete il dato è meno entusiasmante, in quanto supera schede un po' datate come la GTX 960, però ricordo che il SoC A12X in questo Mac mini è quello dell'iPad Pro e sta in questo Mac mini solo per il test degli sviluppatori, mentre gli Apple Silicon avranno sicuramente numeri superiori. Inoltre il confronto con le GPU NVIDIA è sempre un po' infelice, mentre se si pesca nelle GPU di AMD si noterà che questo dato è già superiore a quello di una Radeon Pro 555 che equipaggiava, fino a pochi mesi fa, il MacBook Pro 15". Per maggiori approfondimenti consiglio la lettura del precedente articolo con video annesso dato che le previsioni trovano oggi ulteriore conferma.

Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.