Canon presenta EOS R5 ed R6: ora si fa sul serio

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di https://wp.me/p3z8QP-sXy.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Oggi è un giorno molto importante per Canon che, con i prodotti appena annunciati, porta a frutto in modo decisivo il suo progetto EOS R. Arrivano infatti due nuove fotocamere, la Canon EOS R5 e la EOS R6, le quali condividono alcuni aspetti tecnologici fondamentali. Quando uscì la prima EOS R l'azienda ha sottolineato i punti salienti del nuovo sistema, a partire dal largo innesto da 54mm, la connessione a 12 pin ad alta velocità e la ridotta distanza tra la flangia e il sensore: solo 20mm. Grazie a queste caratteristiche abbiamo subito visto una lineup di obiettivi incredibili, come il 28-70mm f/2 e con una resa straordinaria, come il 50m f/1.2.

Caratteristiche condivise

Con l'annuncio odierno vediamo concretizzarsi altri vantaggi dovuti alle innovative caratteristiche del sistema, iniziano dalla stabilizzazione sul sensore, l'unica a garantire fino ad 8 stop di compensazione. Questi valgono praticamente su tutte le lenti, anche il 28-70mm f/2, mentre con le lenti stabilizzate (IS), l'IBIS riesce comunque ad aggiungere del suo compensando i movimenti su tre assi. Migliora anche l'autofocus Dual Pixel CMOS AF II, con una velocità di 0.05sec e la possibilità di coprire l'intero sensore con il face tracking e che rimane del 100 verticale e 90% orizzontale anche nelle altre modalità. Il rilevamento volti funziona con persone e animali, ma è anche in grado di seguire gli uccelli in volo grazie al nuovo sistema Deep Learning AF ed alla potenza del processore Digic X (lo stesso della 1D X mark III).

Migliora anche la raffica, che arriva a 12fps con otturatore meccanico e 20 con quello elettronico. Arriva poi la nuova batteria Canon LP-E6N, che consente di migliorare l'autonomia grazie ad una carica maggiore del 14% ma rimane retrocompatibile con le precedenti anche per quanto riguarda i caricatori.

Canon EOS R5

La EOS R5 è la nuova ammiraglia del sistema e si posiziona sopra la 5D Mark IV in termini di specifiche e qualità generale. Il corpo, robusto e tropicalizzato, dispone di un nuovo mirino da 5,76 milioni di punti ed un refresh rate di 120fps. Lo schermo touch screen da 3,15" è invece da 2.1 milioni di punti e completamente orientabile. Il nuovo sensore ha 45MP e una sensibilità nativa di 100-51200 ISO e l'otturatore va sempre a proteggerlo durante il cambio obiettivo. Presente anche la funzione Dual Pixel RAW come su 5D Mark IV ma con nuove funzioni di post-produzione in camera, come la modifica della luce. L'AF ha un sensibilità di -6EV e, grazie ai pixel sul sensore, riesce ad operare anche con obiettivi poco luminosi, cosa che con le reflex è impossibile. Arriva finalmente anche il doppio slot di memoria, una SD ed una CFExpress, fondamentale per il video. La R5 ha delle qualità davvero uniche da questo punto di vista, con la possibilità di girare in 8K a 30fps o in 4K a 120fps senza crop a 10 bit 4:2:2 con H.264/HEVC/HDR-PQ e mantenendo l'autofocus con rilevamento dell'occhio. Anche con profilo Canon log e registrazione RAW interna a 12 vbit.

Il corpo è notevolmente migliorato rispetto la EOS R, guadagnando in ergonomia e con un layout dei controlli più professionale. Per fortuna si è abbandonata la barra multifunzione touch e troviamo un più pratico joystick. La R5 dispone di Wi-Fi dual band integrato, Bluetooth, Voice Tagging ed FTP, con la possibilità di caricare in automatico le fotografia su image.canon e sui principali servizi cloud, come Google Drive, iCloud, Dropbox. Inoltre dispone di un battery grip dedicato che amplifica la portata del Wi-Fi, include una porta Ethernet, SFTP e scatto sincronizzato con più camere.

Prezzo 4709€ solo corpo
Disponibilità dal 30 luglio


Canon EOS R6

Tutta nuova la EOS R6, che condivide diverse caratteristiche della R5 ma punta tutto sulla velocità. Qui il corpo è più semplice, non c'è il display superiore, e il sensore è da 20MP (sostanzialmente simile a quello di 1D X Mark III ma con diverso filtro passa basso). La sensibilità ISO standard è di 100-102.400 e sale anche la sensibilità dell'AF fino a -6.5EV. Il mirino ha una risoluzione di 3,69 milioni di punti e i due slot di memoria sono entrambi SD UHS-II. Tutto il resto delle caratteristiche rimane uguale ad R5, quindi anche la raffica e la stabilizzazione sul sensore, mentre sul fronte video questa si ferma al 4K @ 60fps, ma sempre senza crop. Anche per la R6 c'è un battery grip (PD-E1), che non ha le stesse funzioni evolute di quello specifico di R5 ma questo si può montare su entrambi i corpi.

Prezzo 2829€ solo corpo (3149€ con RF24-105mm f/4-7.1 IS STM)
Disponibilità da agosto 2020

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram