La Radeon Pro W5500X arriva sul Mac Pro, ma non è un grande upgrade

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Massimo Tofanelli, Paolo Cinalli.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Oggi si estendono ulteriormente le opzioni grafiche a disposizione per il Mac Pro. Partito con un divario eccessivo tra la GPU base Radeon Pro 580X e la superiore Radeon Pro Vega II, ad aprile ha guadagnato due soluzioni intermedie basate sulla Radeon Pro W5700X, una singola ed una doppia. Ora si aggiunge un altro gradino leggermente superiore alla base ed è quello della W5500X (+250€).

AMD Radeon Pro W5500X
La GPU AMD Radeon Pro W5500X con 8GB di memoria GDDR6 si basa sull’architettura RDNA di AMD e offre fino a 5,6 teraflops di potenza di calcolo a precisione singola o 11,2 teraflops a mezza precisione. Supporta fino a quattro monitor 4K, un monitor 5K o un Pro Display XDR. Un MPX Module a mezza altezza si inserisce in uno dei due alloggiamenti MPX e crea un secondo slot PCIe per ulteriori possibilità di espansione. E su Mac Pro è possibile installare fino a due MPX Module con Radeon Pro W5500X, uno in ogni alloggiamento MPX.

Le Radeon Pro hanno molto in comune con le rispettive commerciali, ad esempio RX 5500 ed 5700 XT, ma non sono le stesse. La serie Radeon Pro vanta una serie di personalizzazioni che abbracciano frequenze, compute unit e memoria, come visto di recente con la 5600M sui MacBook Pro 16". Si tratta comunque di un modello inferiore rispetto alla W5700X e che potrebbe non distaccarsi molto dalle prestazioni della Radeon Pro 580X di serie.

AMD Radeon Pro 580X
La AMD Radeon Pro 580X con 8GB di memoria GDDR5 si basa sulla vecchia architettura Polaris di AMD. Garantisce prestazioni fino a 5,6 teraflops e supporta fino a sei display 4K, due display 5K o due Pro Display XDR. Un MPX Module a mezza altezza si inserisce in un alloggiamento MPX e crea un secondo slot PCIe per ulteriori possibilità di espansione.

La particolarità è che mentre la 580X era la top di gamma per la vecchia gamma di GPU Polaris, la W5500X è in fascia media con la più recente RDNA di AMD. Questo vuol dire che in alcuni ambiti potrà anche risultare simile ma guadagna una serie di novità sul fronte generazionale, come la più veloce memoria GDDR6 oppure la codifica hardware HEVC. La versione custom ha consentito ad Apple di pareggiare molte specifiche della 580X, ma ad esempio gestisce un massimo di quattro display 4K contro i sei della 580X, che a sua volta riesce a pilotare due Pro Display XDR 6K mentre la nuova soluzione uno solo.

La proposta risulta quindi un po' più complessa da ragionare rispetto ad un semplice upgrade, poiché può offrire vantaggi con la nuova architettura ma non migliora sensibilmente le prestazioni generali rispetto la vecchia GPU top di gamma. Anzi, in alcuni ambiti potrebbe persino risultare inferiore. Apple specifica che è anche possibile montare due W5500X nel Mac Pro, ma non offre l'opzione in fase d'ordine, quindi è un qualcosa che si potrà fare più avanti, quando questo nuovo modulo MPX sarà disponibile per la vendita al dettaglio, come già accade da qualche settimana per la W5700X.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.