Microsoft è pronta a rifare il trucco ad Outlook per Mac

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Daniele Saron, Francesco Lo Cascio.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Chi possiede iPhone, iPad e/o Mac sa di poter contare su una ricca selezione di applicazioni Apple pronte all'uso, incluse quelle della ex-suite iWork. Pages, Numbers e Keynote sono semplici da utilizzare e perfettamente in grado di cavarsela per i tipici contesti di produttività privata (o casalinga, se si preferisce tale termine). Per il lavoro, tuttavia, il riferimento principale resta Microsoft Office, che offre strumenti molto più potenti e anche ulteriori applicazioni. La combinazione Mail+Calendario+Contatti integrata in iOS e macOS offre una buona base, ma Outlook rappresenta senza dubbio un livello superiore. In quel di Redmond stanno apportando gli ultimi ritocchi alla prossima versione per Mac e ne svelano i dettagli in vista dell'imminente rilascio.

Frutto di parecchi mesi di test sui canali Insider, Outlook per Mac si appresta a presentarsi al pubblico con una nuova veste, più moderna e nativa, già pronta per Big Sur. L'intenzione di Microsoft era appunto di renderlo maggiormente in linea a macOS, senza rinunciare in ogni caso a tocchi in comune con le versioni per le altre piattaforme. Bordi arrotondati, iconografia rinnovata ed un aspetto più pulito sembrano buoni viatici per raggiungere l'obiettivo. Il pannello My Day, insieme alla visuale Focused, aiuta l'utente ad individuare le attività più importanti della giornata, non solo email ma anche riunioni ed appuntamenti. Anche la sezione relativa ai contatti presenta ritocchi volti a rendere più rapido lo scambio di messaggi con amici e colleghi di maggiore frequenza. Barre degli strumenti e pannelli sono personalizzabili, con la possibilità di aggiungere o rimuovere elementi, nonché add-in di terze parti

Gli interventi non sono solo estetici: dietro le quinte sono stati effettuati numerosi interventi, che rendono più rapidi l'avvio dell'app, la ricerca di elementi e la sincronizzazione della posta. Queste ultime si sposano con la nuova visuale unificata che permette di avere sott'occhio quanto arriva su tutti i propri account email, inclusi gli eventi del calendario. Gli strumenti d'intelligenza artificiale integrati consentono di pianificare meeting con maggiore accuratezza al fine di evitare sovrapposizioni, mentre per quelli già programmati con un singolo click è possibile visualizzare eventuali note e file allegati.

Il nuovo Outlook arriverà ad ottobre, come aggiornamento sull'App Store o, per coloro che non hanno installato le app Office da lì, attraverso lo strumento proprietario di update. Non tutto sarà disponibile sin da subito: le funzionalità legate alla visuale unificata saranno utilizzabili sugli account Office 365, Outlook.com e Google, espandendosi in un periodo successivo ad iCloud e agli altri servizi basati su IMAP.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.