Apple lancia le nuove cuffie over-ear AirPods Max

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Giovanni Tonini, Federico Bruno, FABIO DI REZZE, Antonello Cattide, Stefano Collenghi, Alessandro Sandrin, Alberto Nonnis.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Settembre? Ottobre? Novembre? Marzo del prossimo anno? Che ne dite di dicembre, durante lo shopping natalizio? Le tanto rumoreggiate AirPods Studio debuttano così oggi, con un comunicato stampa. E non si chiamano nemmeno AirPods Studio, bensì AirPods Max. Le nuove cuffie over-ear sono pronte a dar battaglia nella fascia premium del loro mercato, attingendo dalla lunga esperienza di Beats in merito ed espandendola ulteriormente, stavolta a marchio Apple.

L'aspetto pulito preserva il family feeling con le altre due proposte auricolari della famiglia AirPods, cui si aggiungono peculiarità specifiche per questa tipologia di prodotto. L'archetto regolabile presenta una struttura composta da acciaio inossidabile e una maglia traspirante, che favorisce il comfort durante l'uso a lungo termine. Gli accorgimenti si estendono anche ai padiglioni inclinabili con rivestimento memory foam, adattandosi a pressoché ogni conformazione di orecchie. Molto curiosa la presenza di una già nota conoscenza, la Digital Crown, che qui consente di regolare il volume nonché gestire la riproduzione dei brani o le chiamate in arrivo e richiamare Siri.

Ognuno dei padiglioni prevede al suo interno il chip H1, utilizzato pure negli altri modelli di AirPods, che pilota un driver da 40 mm e un motore con doppio magnete ad anello in neodimio, combinazione che Apple dichiara essere in grado di fornire un'ottima risposta su tutte le frequenze anche ai volumi più alti, senza distorsioni percettibili. Tra le altre caratteristiche portate in dote da H1 ci sono poi un equalizzatore adattivo, che regola in tempo reale la resa del suono rilevando il modo in cui sono indossate le cuffie, oltre a caratteristiche in comune con gli auricolari come la cancellazione attiva del rumore, la modalità Trasparenza per mantenere anche l'ascolto dell'ambiente circostante e il supporto all'audio spaziale. I microfoni beamforming integrati sfruttano l'ANC per offrire la massima qualità nella cattura della voce. Possono essere abbinate istantaneamente a tutti i dispositivi associati al proprio ID Apple e dispongono di sensori che avviano o fermano la riproduzione rilevando quando l'utente le sta indossando, anche solo appoggiando uno dei padiglioni all'orecchio. Lo switch automatico tra iPhone/iPad e Mac permette di proseguire l'ascolto da un dispositivo all'altro, mentre con la condivisione audio due paia di AirPods Max possono essere abbinate ad un singolo device per riprodurre il medesimo contenuto.

Per quel che concerne l'autonomia, si parla di 20 ore massime, anche con ANC e audio spaziale abilitati. Quando non in uso, le cuffie possono essere riposte nel loro peculiare Smart Case che le mantiene in standby preservando il più possibile la carica. La custodia si occupa anche delle operazioni di ricarica, attraverso il connettore Lightning dedicato, presente comunque anche sulle cuffie per collegarle anche al di fuori dal Case; 5 minuti alla presa di corrente permettono di recuperare un'ora e mezza di autonomia. In vendita dal 15 dicembre, i preordini iniziano da oggi ad un prezzo che non mancherà di suscitare qualche discussione: 629€. 5 le tonalità tra cui è possibile scegliere, grigio siderale, argento, verde, celeste e rosa.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.