Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Enrico Contri, Giacomo Tacconi.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Buone notizie in questi giorni per i fruitori dei servizi in streaming. Lunedì abbiamo parlato dell'accordo tra Amazon e Sky, che ha portato Prime Video su Sky Q nonché sui dispositivi Now TV/Roku e che porterà l'app Now TV sulla gamma Fire nei primi mesi del 2021. Oggi, invece, si assiste a quello che Steve Jobs avrebbe definito "un bicchiere d'acqua all'inferno", così come definì iTunes su Windows. L'app ufficiale Apple TV è infatti in arrivo anche sulla nuova Google Chromecast, che ha ricevuto lo scorso fine settembre un grande upgrade hardware diventando un piccolo set-top-box a tutto tondo.

L'annuncio segue di pochi giorni quello che ha portato Apple Music sulla gamma Google Nest (che per il momento purtroppo non riguarda pure l'Italia) e anche stavolta è arrivato direttamente da Mountain View, piuttosto che da Cupertino. Tecnicamente l'applicazione Apple TV, che permette di accedere anche (e soprattutto) al servizio TV+, non è estranea al mondo Android essendo disponibile da tempo sulle Amazon Fire TV e da qualche mese pure sui televisori smart Sony degli ultimi anni, basati proprio sulla variante da intrattenimento del robottino verde. Non ci saranno variazioni funzionali sulla versione per la Chromecast, dato che Apple ha già provveduto ad armonizzare l'esperienza d'uso tra tutte le piattaforme su cui è disponibile Apple TV.

La cattiva notizia è che non arriverà in tempo come regalo di Natale: il rilascio è previsto nella prima parte del 2021. La buona notizia, che il comunicato ufficiale sottintende nella sua conclusione, è il probabile arrivo successivo dell'app anche su ulteriori dispositivi basati su Android TV, come la popolare NVIDIA Shield, le Xiaomi Mi Box e gli smart TV di Philips, TCL e della già citata Xiaomi (elenco a cui si sta aggiungendo Panasonic, preparandosi ad abbandonare la vecchia piattaforma proprietaria).

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.