Come evitare la finestra apri documento all'avvio di QuickTime, TextEdit ed altri

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Alessandro Peroni, Roberto Stronati.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Nell'ultima puntata di EasyApple, Luca e Federico hanno segnalato un semplice ma utile tip che non conoscevo, grazie al quale si può evitare che TextEdit si avvi chiedendoci di aprire un file. Sul momento mi è sembrata una cosa interessante ma poco utile, più che altro perché il mio uso di TextEdit è davvero limitato.

defaults write com.apple.TextEdit NSShowAppCentricOpenPanelInsteadOfUntitledFile -bool false

Riflettendoci, però, ho capito che poteva risolvere un problema che mi assilla continuamente con QuickTime. Anche lui si avvia mostrando la finestra del Finder per la selezione di un file da aprire, ma è una cosa del tutto inutile per me. Se voglio riprodurre un video di solito lo faccio con un doppio clic sul file, non vado certo a cercarmelo dopo aver aperto l'app.

Quando invece avvio direttamente QuickTime è per usare le comode funzioni di registrazione schermo o filmato (che cattura anche dalla webcam). E in questi casi l'apertura automatica della finestrella del Finder mi dà solo fastidio visto che la devo chiudere. Così ho trovato il riferimento di QuickTime ed ho utilizzato lo stesso codice in modo che all'apertura non mostri nulla:

defaults write com.apple.QuickTimePlayerX NSShowAppCentricOpenPanelInsteadOfUntitledFile -bool false

Ovviamente può non essere utile a tutti ma trovo che questo dovrebbe essere il comportamento di default per questa app e sono felice di non dover chiudere ogni volta quella inutile finestra ad ogni avvio. Segnalo anche che dopo l'apertura si può accedere alle funzioni di registrazione direttamente con il tasto destro sull'icona di Quicktime nel Dock.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.