Il connettore MagSafe potrebbe tornare anche nei prossimi MacBook Air (ma non solo)

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Alessandro Brandi, Roberto D'Orta, Alessio Soraci, Giovanni Pepe, Lodovico Gottardi, Maurizio Martinetti.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Questo inizio di 2021 si sta dimostrando parecchio animato, a dir poco, sul fronte dei rumor. Una volata in solitaria di Mark Gurman come non ne faceva da diverso tempo, visto che negli ultimi giorni ha sparato diverse cartucce una dopo l'altra. Oggi è tornato a parlare di Mac, puntando stavolta prevalentemente sulla porta d'ingresso della gamma laptop: i MacBook Air.

I piani per l'evoluzione di questo modello, che col SoC M1 ha conosciuto lo scorso novembre una vera rinascita tecnica, prevederebbero modifiche al design, sulla scia di quelle attese per i MacBook Pro. Non dovrebbe cambiare tuttavia la dimensione dello schermo, che resterà a quota 13", mantenendosi distanziato dal futuro Pro da 14". Sarebbe prevista una riduzione di peso e dimensioni, anche con misure come l'assottigliamento delle cornici attorno al display, pratica di cui il Dell XPS 13 è stato anni fa capostipite e che è stata replicata su molti altri modelli rivali. Tra le altre modifiche previste, la presenza della prossima serie di SoC Apple Silicon e il ritorno del connettore MagSafe, anche qui in linea a quanto dovrebbe arrivare sui prossimi Pro. Non cambierebbe invece il quantitativo di porte USB 4, che resterà due, seppur il reintegro del MagSafe per l'alimentazione rappresenterebbe un vantaggio non di poco, potendole sempre garantire a disposizione per il collegamento di periferiche. In arrivo nella seconda metà dell'anno o nel 2022, non dovrebbe tuttavia sostituire l'attuale modello, che rimarrebbe in vendita come proposta entry-level. Chi auspicava invece in potenziali versioni da 15" sembra essere destinato a rimanere deluso: Apple avrebbe davvero considerato di introdurre uno schermo più grande per gli Air, ma alla fine l'idea sarebbe stata accantonata.

Gurman non si è però limitato a parlare di MacBook Air. È tornato brevemente anche sui Pro, svelando un altro dei possibili ritorni, ossia quello dello slot per schede di memoria SD. Si tratta di un'altra delle mancanze più sentite nei modelli introdotti dal 2016 in poi, insieme al già citato MagSafe e alle porte USB tradizionali. Ha poi accennato al Face ID e ad opzioni dotate di connettività cellulare, ma non sarebbero previste novità a breve: il riconoscimento facciale in particolare sembrava essere destinato ad arrivare col prossimo redesign degli iMac, ma i piani sarebbero cambiati, rinviando la questione ad un successivo aggiornamento hardware.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.