Le possibili nuove porte dei MacBook Pro 14" e 16" si mostrano in foto

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Tommaso D'Antuono, Eric Festa.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Tra le novità più attese di quest'anno rientrano di sicuro i nuovi MacBook Pro, che Apple dovrebbe presentare da qui a giugno, quando si terrà la WWDC 2021. Si parla di un 14" ed un 16" con un chip derivato dall'attuale M1 ma con prestazioni maggiori, soprattutto sul fronte grafico. A parte questo, hanno destato parecchio interesse le possibili novità strutturali in arrivo. Ne ho parlato in un precedente articolo, riportando i rumor più accreditati di Mark Gurman e Min-Chi Kuo.

Si parla di schermi migliorati, forse un nuovo design e del possibile abbandono della Touch Bar. La cosa che mi ha colpito di più, però, è che si pensa che Apple stia valutando la reintroduzione di una maggiore varietà di porte. Qui le sensazioni diventano contrastanti perché da un lato fatico ad immaginare Apple che fa un passo indietro e dall'altro lo apprezzerei per i MacBook Pro di fascia alta. E allora mi sono chiesto: esistono degli appigli che possano rendere più plausibile una tale decisione? In realtà ce ne sono, almeno un paio.

Prima di tutto va ricordato che sui Mac desktop Apple non ha mai abbandonato le altre porte, aggiungendo soltanto le USB-C/Thunderbolt. Una cosa che sui portatili non è stata possibile da quando c'è il nuovo design, poiché la base bombata ha ristretto il profilo laterale al punto che una HDMI non potrebbe entrarci. Tuttavia qui si parla proprio di un rinnovo sul fronte strutturale dato che i rumor suggeriscono il ritorno di forme più squadrate, cosa che offrirebbe maggior spazio ai lati.

Dal punto di vista fisico le informazioni potrebbero accreditarsi a vicenda, rimane da pensare se avrebbe senso o no. In qualità di utente, l'ho già detto, gradirei moltissimo. Una singola USB-A potrebbe evitarci l'adattatore più comunemente usato, un lettore di SD farebbe felici tutti i professionisti e con una HDMI si eviterebbero tanti problemi che possono capitare con la connessione degli schermi via USB-C (non da ultimo quello per cui con Big Sur non funzionano più correttamente molti monitor 4K @ 60Hz collegati tramite USB-C). Dal punto di vista del produttore le cose cambiano, soprattutto quando questo si chiama Apple. Sappiamo che l'azienda è nota per le sue scelte nette che spesso anticipano il mercato e che le mantiene strenuamente finché il resto del mondo non si adatta. Questo vale, però, per le scelte che si rivelano giuste e lungimiranti. È successo molto spesso, non lo possiamo negare, ma i casi di dietro-front ci sono e sono anche più frequenti nell'amministrazione Cook, in particolar modo da quando non c'è più Ive. Quindi, se come utente professionale avrei il 100% di vantaggio nel ritorno di alcune porte, credo che la plausibilità della previsione si assesti intorno al 50%.

Premesso tutto questo, nelle ultime ore stanno girano alcune ipotetiche immagini che raffigurerebbero le porte laterali dei nuovi MacBook Pro. Me le ha segnalate un utente e la fonte è Techarp, che onestamente non avevo mai sentito. Si vede molto poco del resto del computer ma dal punto di vista strutturale la foto sembra realistica, almeno valutando posizionamento e scanalature tridimensionali interne ad ogni porta. Tuttavia ci sono cose meno convincenti, come una disposizione non sempre armoniosa e forse un profilo troppo spesso. Ma andrebbe visto il computer nell'insieme per capirlo, anche perché riducendo la bombatura della base di spazio per ampliare il bordo se ne recupera tanto dagli attuali modelli. Per alcuni saranno un sicuro fake, io non ci metterei la mano sul fuoco. Ad ogni modo l'ipotesi di un MacBook Pro 16" con tali porte mi sembra allettante. Non ci sono USB-A ma possiamo vedere a sinistra:

  • MagSafe 3
  • 2 x Thunderbolt / USB-C 4
  • porta audio 3,5mm

Dall'altro lato sembrerebbero trovarsi:

  • HDMI full-size
  • 1 x Thunderbolt / USB-C 4
  • lettore di schede SD

La MagSafe probabilmente andrebbe ad aggiungersi alle possibilità di ricarica, ma dovrebbe essere sempre possibile anche via USB-C (come succede già in altri computer in commercio). L'ho chiamata 3 perché è diversa nel formato rispetto le prime due già note sui MacBook degli anni passati. Alla fine mancherebbe solo una Thunderbolt rispetto l'attuale configurazione ma in cambio avremmo altre porte molto utili. Mai come in questo caso trovo giusto concludere un articolo con una domanda: trovate che il tutto sia plausibile e/o auspicabile?

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram